News

Ford SportKa


Avatar Redazionale , il 11/09/02

19 anni fa -

Ka numero tre. Non la normale, non la roadster: la pepata. Ecco la novità parigina, quella che fa la trilogia. Quattro posti, bassa, cattiva. Una Streetka chiusa, insomma. Per ora uno studio di design, per vedere le reazioni del pubblico. Poi si vedrà.

Giovani, tra i venti e i trent’anni, maschi prevalentemente: questi i clienti tipo cui la nervosetta strizza l’occhio. Chi ha la Ka nel cuore e non osa fare il passo definitivo verso la roadster, o tiene famiglia o ha i suoi buoni motivi per scegliere quattro posti quattro. Con tetto e tutto.

Mette subito le cose in chiaro, il modello spinto dell’utilitaria con l’ovale sulla calandra: i nuovi cerchi a sei razze in lega da 16 pollici, che montano pneumatici dal profilo ribassato, l’altezza da terra ridotta rispetto a Ka, l’aspetto posteriore che rende ancora più evidente la fusione stilistica Ka/Streetka.

Il portellone originale di Ka è stato dotato di uno spoiler in tinta carrozzeria, che scende gradualmente fino ad abbracciare il paraurti posteriore, incorporando il faro bianco di retromarcia centrale e le due luci posteriori. Il particolare paraurti anteriore in tinta incorpora la speciale griglia frontale di Streetka, mentre i fendinebbia integrati sono posizionati sui lati in corrispondenza degli enormi archi ruota che avvolgono i fari angolari.

La taratura del telaio è derivata, neanche a dirlo, da Streetka, accuratamente sviluppata per ottimizzarne la maneggevolezza e il comportamento in curva. Cioè maggiore rigidità, convergenza e controllo del camber migliorati, uniti alla potenza dell’impianto frenante e alla precisione dello sterzo. Il nuovo motore Duratec 8V 1.6 litri da 95 cavalli, abbinato a un cambio a rapporti accorciati, fornisce prestazioni all’altezza delle dinamiche di guida.

Per Sportka, Ford ha selezionato tra la sua gamma di colori cinque tonalità di carrozzeria, per sottolinearne lo spirito sportivo, in aggiunta all’Imperial Blu, specifico di questa vettura. L’abitacolo riflette l’impostazione esterna. Il nero è il colore dominante: plancia e finiture porta sono in una tonalità Ebano; il nuovo cruscotto e l’orologio ovale sono dipinti in nero in contrasto con le grafiche bianche, mentre la fascia superiore del cruscotto e il vano radio sono in tinta nero Cosmos.

Il posto guida è caratterizzato da inserti in alluminio: dal pomello del cambio in alluminio lavorato e l'orologio in alluminio satinato, alle manopole delle bocchette dell’aria e gli inserti sulle due razze del volante ricoperto in pelle color Ebano.

Per i sedili, il rivestimento "Street Line", realizzato dalla fabbrica specificamente per SportKa, è caratterizzato dalla tonalità blu, il colore tipico di Ford Motorsport.

A richiesta, è disponibile il rivestimento in pelle nera, con cuciture e inserti in tonalità contrastanti: Infrarosso o Blu Racing. Il tutto è completato dai pannelli porta vinilici di colore nero, ugualmente dotati di impunture in tonalità contrastanti. Prodotta nell’impianto Ford di Valencia, Sportka potrebbe iniziare la commercializzazione nella seconda metà del 2003.


Pubblicato da Ronny Mengo, 11/09/2002
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox