Pubblicato il 04/11/20

RICARICA FAST OK, il titolo è probabilmente fuorviante: non ci saranno panini ricaricabili all’interno dei ristoranti di McDonald’s. In compenso, se guidate un’auto elettrica o una ibrida plug-in, vi interesserà sapere che i parcheggi della catena di fast food si arricchiranno presto di diversi punti di ricarica, installati grazie all’accordo con Enel X.

McDonald's ed Enel X: accordo per la ricarica al ristorante

CENTO COLONNINE La collaborazione tra McDonald’s ed Enel X prevede l’installazione di cento colonnine, ciascuna dotata di due prese di ricarica, per un totale di 200 postazioni a cui collegare la propria auto durante una sosta per un panino o un caffè. La potenza massima erogata dalle colonnine Enel X sarà di 22 kW in corrente alternata per le JuicePole e di almeno 50 kW in corrente continua per le JuicePump. In quest’ultimo caso una batteria da 30 kWh può essere ricaricata in circa 30 minuti, che è anche il tempo medio trascorso dai clienti McDonald’s per consumare un pasto.

DOVE SI TROVANO Le prime stazioni sono già operative - e visibili nella app JuicePass - nei punti McDonald’s di San Benedetto del Tronto, Ancona e Osimo. Altre sono in fase di installazione a Desio, Eboli e Loreto. A seguire, cominceranno i lavori nelle città di Piombino, Barberino di Mugello, Alessandria, Quartu Sant’Elena e Firenze.


TAGS: plug-in bev auto elettrica colonnine ricarica phev enel x mcdonalds