Autore:
M.A. Corniche

ASIMMETRIE A prima vista le due TT sono la vera novità per l'evoluzione dello Sport Maxx. Il disegno del battistrada rimane asimmetrico con una bella spalla forte all'esterno per appoggiarsi con sicurezza nelle curve e un canale centrale profondo e netto come il canale di Suezper avere sempre stabilità e direzionalità, anche sul bagnato e nelle staccate più ripide.

TANTA GOMMA Anche l'SP Sport Maxx TT adotta la tecnologia MRT Multi Radius Tread e il raggio di curvatura del battistrada è variabile su dieci misure per ottimizzare l'impronta a terra della gomma in ogni condizione e avere più gomma possibile attaccata all'asfalto in curva.

NANOPARTICELLE Le vere novità però non si vedono ed è necessario tagliare a fette la gomma. Nell'SP Sport Maxx TT è stato inseritonella parte del fianco vicina al tallone una mescola realizzata con la dispersione di nanoparticelle di Kevlar che crea un fianco più rigido, più resistente alla torsione, alla tensione e al calore. Riduce anche il peso e un fianco più granitico migliora la stabilità in curva ed è anche più preciso nella guida.

LUNGA VITA Intaglio che vince non si cambia, ma con le nuove tecnologie Dunlop promette vita più lunga per la gomma e anche per il pilota, con una gomma più resistente all'usura e più precisa nella guida. Il battistrada è piatto e aumenta la superficie a contatto con la strada dal 4 all'8% a seconda delle dimensioni del pneumatico. Le misure disponibili per lo Sport Maxx TT coprono il 70% delle necessità per i cerchi da 17 e da 18 pollici, come si può notare qui sotto:
205/50ZR17 93 Y XL
235/45ZR17 98 Y XL
215/50ZR17 91 Y
245/40ZR17 91 Y
215/45ZR17 91 Y XL
225/40ZR18 92 Y XL
225/55ZR17 101 Y XL
235/40ZR18 95 Y XL
225/50ZR17 98 Y XL
245/40ZR18 93 Y
225/45ZR17 91 Y
245/40ZR18 97 Y XL
225/45ZR17 94 Y XL
255/35ZR18 94 Y XL
235/45ZR17 94 Y

PILOTA AVVISATO... Su strada lo Sport colpisce subito per la sua discrezione impegnandosi nel produrre il minor rumore possibile a tutte le velocità e su tutti i ti pi di asfalto. Merito anche dei tasselli asimmetrici con rapporto tra tasselli e scanalature variabile, che evita la produzione di rombosità e risonanze fastidiose. Anche lo Sport Maxx TT segue la filosofia Dunlop, con una tendenza iniziale a scivolare che potrebbe far pensare a scarsa tenuta. Invece è una sensazione studiata apposta per avvisare il raggiungimento di un certo limite, per invitare il pilota meno esperto a rallentare un poco. In realtà, dopo la prima sensazione di scivolamento lo Sport Maxx TT si aggrappa bene e rimane sempre omogeneo nel comportamento fino alla perdita di aderenza. In sostanza, avvisa ma poi tiene bene e, anzi, quando si va a cercare il vero limite è poi molto facile riprendere il controllo.

AUTOCONTROLLO Sul bagnato con lo Sport Maxx TT questo comportamento è ancora più evidente: scivola ma garantisce sempre un controllo facile se si esagera con l'acceleratore, se si entra troppo veloci in curva o se si solleva troppo bruscamente il piede dal gas e si deve controllare uno spettacolare sovrasterzo.

SILENZIO, SI GIRA Sull'asfalto butterato del circuito di Siracusa lo Sport si conferma una gomma straordinariamente silenziosa e su cui contare per non superare i cordoli quando si arriva un po' lunghi nella staccata. Si guida con molta precisione e quando si sfrutta la gomma per lasciar pattinare l'auto il cordolo in uscita, la scivolata è sempre facile da controllare senza dover remare e continuare a controllare con il volante. Non riserva mai sorprese e se si entra in curva troppo veloci il sottosterzo è facile da tenere a bada e ci si tiene lontani dalla ghiaia.

RISERVA DI TENUTA Dopo una mattinata di prove continue in pista, poi, lo Sport Maxx TT si rivela affidabile anche nel tempo, non troppo deteriorato e ancora con una ottima riserva di tenuta. Anche se scalinato e usurato, lasciato raffreddare un minimo, tiene ancora bene il controllo tra un cordolo e l'altro.


TAGS: prova dunlop sp sport maxx tt