Autore:
Alfredo Verdicchio

Ormai è sicuro, Yamaha ha deciso importare un migliaio di pezzi della sua "guerriera" Warrior 1.700. La manifestazione dell'Intermot di Monaco è cascata a fagiolo, per stimolare le voglia di custom del pubblico in un mercato in cui queste moto "soffrono" un po'.

STILE BAZOOKA Come capita per tutte le "nippo-dragster", la Warrior rappresenta l'estremizzazione della Road Star in chiave sportiva. Il risultato, come potete constatare, è una originalissima e cattivissima cruiser, dall'aspetto hi-tech e minimalista, dove i muscoli fanno da padrone (vedi zona centrale con tanto di scarico stile "bazooka"), su di un corpo snello e slanciato. Il serbatoio a "goccia allungata" da 15 litri, si raccorda bene con la sella da vero "brucia semafori", appoggiata sul parafango slanciato in acciaio.

CORSA LUNGA La "power-cruiser" dispone di un bicilindrico a V 48° di 1.670 cc raffreddato ad aria, basato sull'unità della Wild Star, ma con l'alesaggio maggiorato di 2 mm, così da ottenere un "corsa lunga" da 97 x 113 mm. Per ottenere un motore degno del nome, gli interventi hanno preso in considerazione anche nuovi bilancieri, nuovi alberi a camme, modifiche alla configurazione delle teste a quattro valvole, per ottimizzare il flusso dei gas e far girare più in alto il motore.

EURO 1 L'alimentazione del twin passa all'iniezione elettronica, con corpi farfallati Ø 40 mm che, oltre ad aumentarne la potenza, porta ad una diminuzione dei consumi e delle emissioni di gas nocivi, senza dimenticare una erogazione della potenza più fluida e progressiva. Le emissioni di gas nocivi si riducono ulteriormente con il sistema per l'immissione di aria forzata nelle luci dello scarico, così da risultare conforme alla normativa Euro 1.

CURA DIMAGRANTE Nuovo e leggerissimo, il telaio a doppia culla in alluminio (unico nella sua categoria) comporta una riduzione di peso (rispetto alla versione da cui deriva) di ben 30 Kg. Il forcellone, anch'esso in alluminio, è più corto e rigido del 30 % mentre, tutta nuova, è la forcella a steli rovesciati di 41 mm di diametro, con una escursione alla ruota di 135 mm. Al posteriore, invece, lavora un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla, dotato di escursione alla ruota di 110 mm.

90 PUROSANGUE Da una ciclistica così sofisticata per una custom, è facile aspettarsi una guida frizzante e divertente, capace di contenere e guidare i 90 CV del bicilindrico. L'utilizzo di cerchi in lega d'alluminio a tre razze, hanno reso possibile una riduzione del peso delle masse non sospese di ben 11,5 Kg, rispetto alla Yamaha XV1.600 ed hanno consentito di montare pneumatici a larga sezione, con 120/70-18" all'anteriore ed un gigantesco 200/50-17".

FRENATA SPORTIVA L'impianto frenante, consta, all'anteriore, di due padelloni da 298 mm, morsi da pinze a quattro pistoncini (lo stesso impianto montato dalla R1). Al posteriore, invece, troviamo un discone da 265 mm, affiancato da pinza a doppio pistoncino (quello della XJR 1.300): roba di lusso.

SCHEDA TECNICA
MECCANICA
Motore:
bicilindrico a V di 48° di 1.670 cc, raffreddato ad aria, quattro valvole per cilindro, twin spark
Alesaggio per corsa: 97x113 mm
Distribuzione: OHV, comandata ad aste
Lubrificazione: a carter secco
Alimentazione: iniezione elettronica con corpi farfallati Ø 40 mm e sensore alla valvola farfallata TPS
Accensione: elettronica
Avviamento: elettrico
Cambio: 5 marce
Trasmissione finale: a cinghia
Normativa: Euro 1

CICLISTICA
Telaio:
doppia culla in alluminio
Canotto di sterzo: 29°
Avancorsa: 130 mm
Sospensione anteriore: forcella steli rovesciati Ø 41 mm, con escursione alla ruota di 135 mm, piastre di sterzo in alluminio
Sospensione posteriore: forcellone oscillante in alluminio scatolato, con monoammortizzatore regolabile nel precarico molla ed escursione ruota di 110 mm
Ruote: cerchi in lega di alluminio a tre razze, ant. MT3,50 x 18" post. MT6,00 x 17"
Pneumatico anteriore: 120/70-ZR18"
Pneumatico posteriore: 200/50-17"
Freno anteriore: doppio disco flottante Ø 298 mm con pinze monoblocco a quattro pistoncini
Freno posteriore: disco singolo Ø 267 mm con pinza a doppio pistoncino

DIMENSIONI
Lunghezza: 2.390 mm
Larghezza: 953 mm
Altezza: 1.120 mm
Interasse: 1.665 mm

DATI DICHIARATI
Peso a secco:
275 Kg
Potenza cv/giri: 90/4.500
Coppia : n.d.
Capacità serbatoio carburante: 15 l. (3 di riserva)
Colori: Metallic Titanium (Dark Grey)


TAGS: yamaha road star warrior 1.700