Autore:
Stefano Cordara

Quando venimmo a sapere dell’accordo Suzuki-Kawasaki facemmo un po’ di ilarità sul nome possibile delle moto future immaginandoci dei modelli che prendessero il motore da una parte e il telaio dall’altra. Non sbagliavamo di molto, perché se è vero che suzuki e Kawasaki mantengono le loro strade ben distinte quando si tratta di modelli di punta, è altrettanto vero che stiamo cominciando ad assistere alle prime "contaminazioni" tra i due marchi. Per averne conferma, guardare la Marauder 1600. Altro non è che la Mean Streak 1600 sotto spoglie nemmeno troppo mentite. Un nuovo serbatoio, un codino in stile Café Racer ed il gioco è fatto, Suzuki ha la sua Power Cruiser. L’acconciatura scelta da Suzuki per la Marauder è comunque accattivante, soprattutto nella zona anteriore dove spunta un vistoso faro con palpebra che fa tanto anni 50, poi tutto come sulla Mean Streak. Telaio, motore, sospensioni (con la vistosa forcella a steli rovesciati), cerchi sportivi da 17 pollici e freni con pinze a sei pistoncini. Disponibile da novembre a circa 13.000 Euro.


TAGS: suzuki marauder 1600