Autore:
Federico Maffioli

SUPERPOLE Tom Sykes continua il suo dominio sul suolo inglese, fa registrare l’ennesimo record della pista qui a Donington e conquista la pole con il tempo incredibile di 1.26.712 rifilando quasi nove decimi al compagno di squadra Jonathan Rea, quarto sulla griglia di partenza. Dopo la disavventura di ieri, con la sua Ducati in fiamme durante le FP2, Chaz Davies migliora il suo cronologico e conquista la seconda casella a 860 millesimi dal bestlap della Kawasaki 66. Chiude la prima fila Lorenzo Savadori che con il terzo miglior tempo si schiera per la prima volta in carriera sulla terza casella della griglia di partenza Superbike. Davide Giugliano non riesce a replicare il piazzamento di ieri e parte dalla quinta posizione, rallentato dal traffico in pista e dalla caduta di Karel Abraham. Migliora Nicky Hayden che centra la Superpole 1 insieme a Xavi Fores e si piazza settimo alla partenza, davanti a Leon Camier, ottavo. Alex Lowes non ha preso parte alle qualifiche e non ha corso Gara 1 a causa della spalla rotta, l’unica Yamaha ufficiale rimasta in pista è quella guidata da Cameron Beaubier, pilota AMA SBK in sostituzione di Guintoli, che si piazza nono in griglia a Donington. Chiudono la Superpole 2 i piloti della quarta fila, con Xavi Fores decimo, Karel Abraham undicesimo e Michael van der Mark dodicesimo. L’olandese in sella alla Honda rimane fuori da Superpole 2, ma guadagna una posizione grazie al ritiro di Lowes.

IL NUOVO RE’ Tom Sykes vince gara 1 a Donignton e con il settimo successo batte il record del connazionale “The King” Carl Fogarty. Dopo una partenza incerta, la Kawasaki numero 66 si ritrova in quarta posizione, poi recupera, si avvicina prima al compagno di squadra Jonathan Rea, in difficoltà per problemi al cambio, poi riprende Davide Giugliano e si piazza al comando della gara fino al traguardo. Adesso Sykes è sempre terzo in Campionato, ma il suo distacco con Davies è di soli tre punti.

ZERO PESANTE Chaz Davies perde terreno in Campionato sul leader di classifica Rea. La Ducati numero 7 parte molto bene e si mette in testa alla corsa, poi cade la prima volta, rientra in gara in tredicesima posizione, recupera posizioni, ma cade di nuovo mentre era in nona posizione ed è costretto al ritiro. Adesso Davies è a 58 lunghezze da Rea e il distacco comincia a diventare davvero molto pesante.

LEONI Leon Camier chiude quarto la gara del Sabato dopo una giornata da vero protagonista mettendosi dietro la Honda Ufficiale di Nicky Hayden quinto e uno straordinario Lorenzo Savadori sesto. L’italiano parte benissimo, si trova subito in quinta posizione, poi Davies si ritira, Rea sbaglia e l’Aprilia numero 32 gira in terza posizione. Alla fine il Campione in carica  recupera quasi subito, ma mentre l’italiano era quarto in solitaria commette un errore e lo passano sia Camier sia Hayden.  Comunque, se queste sono le premesse, domani ci sarà ancora più da divertirsi!

SALI SCENDI Jordi Torres è la migliore delle Bmw in pista oggi, settimo all’arrivo con il compagno di squadra Marcus Reiterberger che a Doningotn non riesce a fare meglio della undicesima posizione. Poco competitivo anche l’altro pilota ufficiale Honda Michael van der Mark, solo ottavo al traguardo dopo una gara in cui non è mai stato combattivo. In Inghilterra Karel Abraham entra nella top ten conquistando la nona posizione in gara 1, davanti al pilota Kawasaki del Team Pedercini Anthony West decimo.

RITIRATI A Donington, anche se il meteo non ha giocato brutti scherzi, ci sono stati ben cinque cadute. Oltre al pilota Ducati Chaz Davies, non hanno chiuso la gara Luca Scassa, Alex De Angelis, Mathieu Lissiana e Cameron Beaubier, l’americano sull’unica Yamaha ufficiale in pista, che dopo una buona partenza cade subito nel primo giro.

COSI AL TRAGUARDO Questo l’ordine di arrivo in gara uno a Donington: 1) Tom Sykes, Kawasaki; 2) Davide Giugliano, Ducati; 3) Jonathan Rea, Kawasaki; 4) Leon Camier, Mv Agusta; 5) Nicky Hayden, Honda; 6) Lorenzo Savadori, Aprilia; 7) Jordi Torres, Bmw; 8) Michael van der Mark, Honda; 9) Karel Abraham, Bmw; 10) Anthony West, Kawasaki; 11) Markus Reitergberger, Bmw; 12) Xavi Fores, Ducati; 13) Roman Ramos, Kawasaki; 14) Joshua Brookes, Bmw; 15) Dominic Schmitter, Kawasaki; 16) Pawel Szkopek, Bmw; 17) Al Sulaiti, Kawasaki; 18) Imre Toth, Yamaha. NON CLASSIFICATI: Luca Scassa, Ducati; Chaz Davies, Ducati; Alex De Angelis, Aprilia; Mathieu Lussiana, Bmw; Cameron Beaubier, Yamaha. NON PARTITI: Alex Lowes, Yamaha. 


TAGS: nicky hayden chaz davies superbike 2016 Davide Giugliano jonathan rea tom sykes Michael Van Der Mark jordi torres leon camier karel abraham lorenzo savadori superbike inghilterra sbk2016 anthony west sbk donington 2016 pole donington 2016 griglia di partenza donignton 2016 risultati gara 1 donington 2016