Autore:
Giulio Scrinzi

UN SOGNO CHIAMATO...VITTORIA Il mondo Harley-Davidson è sempre stato sinonimo di customizzazione a qualsiasi livello, e anche questa volta non ha fatto eccezione. Dal progetto del CEO di Officine GP Design, Luca Pozzato, ecco una H-D Dyna grazie alla quale il sogno americano della libertà su due ruote è stato interpretato sotto un punto di vista decisamente più aggressivo. Si chiama Vittoria ed è un cruiser a cui piace la sportività ed è dotata di scelte tecniche di altissima qualità. Tra l'altro, creata su misura per il fortunato cliente che deciderà di acquistarla.

ESTETICA AGGRESSIVA Tra le modifiche di cui è stata protagonista Vittoria by Officine GP Design spicca sicuramente l'estetica, decisamente più aggressiva grazie innanzitutto al suo colore principale, il Delabre Petrol Chance, un argento metallico interrotto da strisce rosse che indicano uno spirito di assoluta sportività. Il risultato sono una serie di “V” che richiamano il nome stesso di questa special, un motivo poi ripreso anche sulla sella del pilota con cuciture asimmetriche a contrasto.

DETTAGLI DI PRESTIGIO Lo stesso rosso utilizzato sul corpo principale di questa cruiser è stato utilizzato negli inserti dei cerchioni Jonich Bridge a 24 raggi neri M9, accompagnati da pinze radiali Brembo con dischi modello T. Ma non è tutto: il serbatoio è stato impreziosito con i tappi della Roland Sands, mentre la parte posteriore è stata equipaggiata con un kit speciale della Heartland USA. Questo comprende il gommone dalla misura 240/40 affiancato dal doppio scarico nero opaco della Vance & Hines. Completano l'opera le forcelle up-side-down anteriori della Ohlins da 48mm con riporto al TiN, l'ammortizzatore Ohlins a gas con serbatoio, le piastre forcella e il kit pedane avanzate ricavate dal pieno, un faro anteriore più ammiccante rispetto all'originale e tutta una serie di accessori firmati Rizoma, tra cui i semimanubri, le manopole, gli specchi e le frecce.


TAGS: harley-davidson harley-davidson dyna vittoria by officine gp design officine gp design luca pozzato