Autore:
Danilo Chissalè

LA REGINA E’ indiscutibilmente la novità dell’anno 2018, snella, veloce, leggera, con un sound da opera lirica e motore tutto nuovo: sto parlando ovviamente della nuova Ducati Panigale V4, le cui consegne stanno cominciando, non senza problemi, tra ritardi, incidenti e modifiche in corso d’opera.

PRIME CONSEGNE Dopo averla fiutata la scorsa estate, apprezzata nella sua maestosa bellezza ad EICMA, a breve alcuni fortunati possessori potranno finalmente guidarla. Sono infatti cominciate le prime consegne, ma solo per chi l’ha acquistata durante la fiera o, in alcuni casi, addirittura prima! Dalla rete ci giungono voci riguardo a lunghissime liste d’attesa e, dopo una ricerca in merito, possiamo dirvi che i tempi di consegna variano in base agli accordi presi dalle concessionarie con la casa madre. Infatti, se vi recaste oggi con il vostro assegno per la Panigale V4 in una concessionaria Ducati che ha ordinato alla Casa madre un numero sufficiente di moto, potreste vedervi consegnare la moto entro Aprile 2018, giusto in tempo per l’inizio della bella stagione. Altre concessionarie potrebbero farvi attendere molto di più.

PRIMO INCIDENTE Nonostante sia in consegna in questi giorni, qualcuno ha avuto già la fortuna di guidare una Panigale V4, anche se l’esito del primo test ride non è esattamente quello che si sarebbe auspicato. Circolano infatti sul web le foto (che potete vedere nella nostra gallery) di una Panigale incidentata sulle strade francesi. Solo a vederle ci piange il cuore...

C'E' GIA' UN RICHIAMO? Anche se al momento i possessori di Ducati Panigale V4 non sono molti, la nuova super sportiva di Ducati ha già un nutrito numero di fan. Sui molteplici forum a lei dedicati è un continuo susseguirsi di informazioni, novità e indiscrezioni. Una in particolare ha colpito la nostra attenzione e quella dei fan. A quanto pare la nuova Ducati Panigale V4 scalderebbe nella zona sottosella. La cosa avrebbe obbligato i tecnici Ducati ad aggiungere due paratie protettive in plastica, non presenti sui modelli in esposizione ad EICMA. Modifica accolta con poco entusiasmo da parte degli appassionati, che la vedono come un palliativo. La scelta della plastica, poi, non piace: in una moto costruita con largo uso di carbonio e materiali nobili, ci si aspetterebbe componentistica all’altezza anche per risolvere piccoli problemi di gioventù.

MUSICA MAESTRO Nel caso in cui i problemini sopraelencati vi avessero dissuaso dall’acquisto della Panigale V4, abbiamo una sorpresa per voi, che forse vi farà cambiare idea. Il rombo del V4 unito allo scarico completo Akrapovic montato sulla Panigale V4 Speciale è potente e penetrante come un temporale estivo… se non ci credete, guardate il video che pubblichiamo.

SI FA IN TRE Per i più distratti, ricordiamo che la Panigale V4 ha specifiche tecniche mozzafiato. Il nuovo propulsore quattro cilindri a V, stretto parente di quello montato sulle Desmosedici da MotoGP, è in grado di sviluppare 214 CV nella versione standard, 226 CV nella versione più esclusiva, la Speciale. Tutta questa cavalleria combinata con l’innovativo telaio “Front Frame” e il peso di soli 175 kg promettono sensazioni forti ad ogni apertura del gas. Le versioni disponibili della Panigale V4 sono tre:

  • la standard, che ha di serie il Ducati Power Launch (DPL), Ducati Quick Shift (DQS) up/down EVO, proiettore full LED con Daytime Running Light (DRL), ammortizzatore di sterzo Sachs, selezione rapida dei controlli, spegnimento automatico indicatori di direzione, il tutto a 22.590 euro

  • la raffinata Panigale V4 S, che guadagna sospensioni Öhlins con sistema Smart EC 2.0 e componentistica di altissimo livello come le ruote forgiate in alluminio e la batteria agli ioni di litio, per un prezzo di 27.890 euro.

  • la top di gamma è la Panigale V4 Speciale, realizzata in serie limitata di 1.500 unità, con testa di sterzo numerata lavorata dal pieno e caratterizzata da una livrea dedicata, sella in Alcantara, componenti in carbonio e in alluminio lavorati dal pieno, scarico racing Ducati Performance by Akrapovic in titanio a corredo, che eleva la potenza massima a 226 CV. Disponibili, come optional, i cerchi forgiati Marchesini Racing in magnesio. Il tutto alla modica cifra (si fa per dire) di 39.000 euro.

 


TAGS: ducati ducati panigale v4 ducati panigale v4s ducati panigale v4 prezzo ducati panigale v4 scheda tecnica ducati panigale v4 sound ducati panigale v4 cavalli ducati panigale v4 akrapovic ducati panigale v4 consegne ducati panigale v4 caduta ducati panigale v4 incidente