Autore:
Giulietta Cozzi (foto di Alessandro Bianchi)

Giro finito e palato soddisfatto. Per giorni abbiamo attraversato Milano in lungo e in largo sul Suzuki Burgman 200 ABS alla scoperta del Giappone (culinario, s’intende) coccolando le nostre papille gustative con le migliori specialità del Sol Levante, dal Ramen ai tradizionali spiedini, passando per una miriade di altri piatti che abbiamo scoperto cammin facendo. Ora è tempo di fare il punto: perché c’è Sushi e Sushi. E se cercate quello buono è meglio andare a colpo sicuro. Noi, dopo un lungo peregrinare, abbiamo scelto i nostri migliori dieci e ve li presentiamo uno a uno. Badate bene: non è una classifica. Ma se volete fare bella figura e siete in cerca di un tavolo (o semplicemente di un take away) per il sabato sera non vi resta che dare una scorsa alla lista. Leggete con gusto…  

MUSUBI – Via Agnello 19, 0236746846
Solo Take Away
. E’ la filosofia di questo ristorante che serve ottimo cibo giapponese esclusivamente da portar via. Una vasta scelta non solo di Sushi, ma anche di zuppe e altre prelibatezze del Sol Levante. Oltre che per l’alta qualità delle pietanze, questo locale è famoso per l’aria particolare che si respira, una vera immersione nella filosofia culinaria giapponese. Noi abbiamo provato la zuppa di miso che viene servita in simpatici bicchieri che ricordano quelli delle caffetterie Americane, perfetta per una calda e sana pausa pranzo nella stagione invernale. Per quanto riguarda i piatti da scegliere, il nostro personale consiglio è quello di rinunciare al sushi e buttarsi su qualcosa di più particolare come la cotoletta giapponese e i gyonza (i classici ravioli giapponesi) ma con condimento nostrano, cacio e pepe.

POPOROYA – Via Eustachi 17, 0229406797
Se dici sushi a Milano dici Poporoya e ancora più famoso, è il suo chef Shiro (vedi cover), che è stato vero e proprio pioniere della ristorazione giapponese in Italia, aprendo il suo primo ristorante nel 1987. Poporoya ha tutte le carte in regola per essere considerato il ristorante migliore dove poter assaggiare il vero sushi di qualità. Il locale è piccolo, non si può prenotare, e l’unica alternativa è aspettare pazientemente in coda. O optare per il più pratico take away! Comunque voi scegliate di consumare, i piatti da ordinare sono i più classici: Chirashi, Sashimi misto e zuppa di miso. Se pensate sia banale come scelta, sappiate che piatti così davvero non li avete mai mangiati.

SAMPEI – Corso Vittorio Emanuele 24-28, 0249530600
Sampei è la vera novità nel panorama della ristorazione giapponese made in Milano. Aperto da poco più di un mese, questo locale promette di diventare in breve tempo il preferito dei giovani milanesi appassionati di ramen & co. Nella simpatica terrazza in pieno centro noi abbiamo assaggiato piatti mai visti prima qui nel Bel Paese. Quello che vi consigliamo in particolare è il pancake giapponese, un classico pancacke con cipollotto nell’impasto, una spolverata di tonno affumicato e maionese giapponese. Un gusto nuovo che convincerà anche i più scettici. Il menù prevede tutti i piatti più tipici della tradizione giapponese. Il responsabile, Taka, ci spiega che i piatti che si possono assaggiare nel suo ristorante sono gli stessi che si trovano nelle “izakaya” (trattoria in giapponese) nei dintorni di Tokyo. Non bastasse questo a convincervi, l’arredo tutto dedicato a Sampei, il simpatico pescatore dei manga che guardavamo da piccoli, farà il resto per farvi entrare questo locale nel cuore.

MINI MOO – Piazza Amendola 1, 3333383330
Mini Moo è il ristorante di sushi che piace anche a chi non ama particolarmente il sushi. Sarà per la gestione italiana che conosce i gusti nostrani, o per la scelta degli abbinamenti di sapori audaci ma convincenti, ma i rolls multicolr che servono in questo (mini) ristorante convincono anche i più scettici. Specialità della casa i Gunkan, mega roll di riso insaporito con salmone, tonno, avocado, sesamo piccante, salse e chi più ne ha più ne metta, la tavoletta degustazione di queste prelibatezze è una vera esperienza per il palato. Per concludere felicemente la cena vi consigliamo il temaki con foglia di soia, con gamberi avocado e riso nero. Attenzione: crea dipendenza!

ZAZA’ RAMEN – Via Solferino 48, 0236799000
Zazà Ramen è l’invenzione ben riuscita di uno chef Olandese, che, dopo aver passato anni nelle più importanti cucine nostrane a imparare l’arte dell’alta cucina, grazie a degli investitori arrivati dal Sol Levante ha aperto questo ristorante dall’apparenza tenue e dal carattere forte. Il front-man è il gestore del locale italiano d’origini toscane che v’illustrerà con precisione ogni piatto sul menù. Molti gli antipasti, ottimi i ravioli alla piastra. Il ramen, la pasta in brodo classica della cucina popolare giapponese, è servita in tutte le salse, o meglio dire in tutti i brodi. Si può scegliere infatti tra pasta tradizionale o integrale, tre differenti “intensità” di brodo, e poi il condimento di carne, pesce o vegetariano. Qualunque sia la vostra scelta in fatto di ramen ricordatevi di lasciare spazio per i dessert che, anche se pochi, solo tre in menù, sono fatti in casa e degni di una pasticceria.

ZERO CONTEMPORARY FOOD – Corso Magenta 87, 0245474733
E’ dalla mente attiva e creativa di Hide Shinohara, giovane chef e grandissimo appassionato di motociclette, che nasce questo sofisticato concetto di ristorazione Giapponese. Da Zero Contemporary Food quello che vi colpirà in un primo momento sarà l’arredo e lo stile minimal del design. Ma appena proverete la cucina dello chef capirete subito anche voi il successo di questo ristorante. Da Zero preparatevi a un’esperienza culinaria più che a una semplice cena. A partire dall’accoglienza e dall’arredo minimal ma non minimale che vi farà subito sentire a vostro agio. In questo caso inutile consigliare un piatto piuttosto che un altro, seguite l’istinto e fatevi suggerire dalle vostre voglie del momento, sicuri di non sbagliare: qui le materie prime sono di prima qualità (molte italiane a km0) e cucinate in modo originale ma che mantiene tutti i sapori originali inalterati. 

SUMIRE – Via Varese 1, 0291471595
Sumire è il regno dello spiedino alla giapponese. Un altro ristorante Giapponese che non fa dell’accoppiata sushi e sashimi l’unica portata, anzi. Oltre ai classici soba, c’è una vastissima scelta di spiedini. I classici con polpa di granchio non deludono, ma noi abbiamo preferito i più originali con ostriche e speck. Il locale è piccolino, si trova in zona Garibaldi, il servizio è veloce e i camerieri disponibili, da prendere in considerazione non solo per la cena o il pranzo ma anche per un aperitivo, o uno spuntino veloce ad esempio prima di un cinema, come abbiamo fatto noi. 

OSAKA – Corso Garibaldi 68, 0229060678
Osaka è il Giappone a Milano. Non solo per il cibo ma anche e soprattutto per l’arredo, il clima, e l’abbigliamento tradizionale delle cameriere. Per chi pensa che la cucina Giapponese si limiti al sushi, qui scoprirà che non è affatto così, e potrà assaggiare molte altre prelibatezze come arrosti e primi di pesce carichi di sapori e colori. Un ambiente formale e ricercato che si contraddistingue per eleganza e autenticità. Insomma, scordatevi il mondo degli all-you-can-eat, da Osaka ci si veste bene, ci si comporta bene, e si mangia benissimo.

IYO – Via Piero della Francesca 74, 0245476898
Questo ristorante aperto da ormai qualche anno è sempre in testa alle classifiche della migliore cucina giapponese in città. Qui potete provare una cucina fusion sicuramente d’ottimo livello. Molti piatti sono arricchiti da salse piccanti e insalate fresche e originali. Ottimi i primi con pasta fatta in casa e condimenti di pesce. Gran parte dell’esperienza è data anche dall’arredo del locale, sofisticato, con luci soffuse, ideale per una cena a due. Nel complesso un ottima cena, anche se, se siete alla ricerca della purezza delle linee e dei sapori giapponesi, potreste rimanere un po’ delusi. Sicuramente la gestione ha optato per un menù più vasto che vada incontro ad un pubblico più ampio.

SUSHI SHOP – Via Turati 7, 8955003131
Da Sushi Shop sei nel regno del sushi take away, infatti la catena giappo-francese propone box preparati in giornata pronti per essere presi e portati via, o consegnati tramite delivery. La specialità qui sono i maki che vengono pensati da grandi cuochi stellati, e che cambiano stagionalmente. Potrete provare accostamenti insoliti con tartufo, aragosta e caviale. Un modo sicuramente innovativo di assaporare la cucina giapponese, e se il clima del ristorante, e del personale, è un po’ freddino, non fateci caso, del resto questo ristorante è stato pensato proprio per il take away.


TAGS: suzuki burgman 200 abs sushi a milano Suzuki Burgman 200 ABS: Sushi test