CONTO ALLA ROVESCIA Tutti gli Apple fans stanno già facendo il countdown per la presentazione del nuovo iPhone 7 che, se tutto andrà secondo programma, farà il suo debutto ufficiale il prossimo settembre. In questo periodo il web sta ribollendo di rumors più o meno fondati circa le specifiche della nuova generazione del “melafonino”, chiamato a rispondere colpo su colpo alle tante innovazioni portate dai competitors come Samsung, Huawei, LG e chi più ne ha più ne metta.

TRA RUMORS E VERITA’ C’è chi scommette su un design particolarmente innovativo, chi invece pensa che iPhone 7 sarà molto simile a 6s e 6s Plus. Alcuni analisti si aspettano mirabolanti innovazioni a livello di software e hardware, altri invece sono ben più pessimisti e non credono che Apple presenterà chissà quali novità, lasciando ai futuri iPhone 8 il compito di fare una vera rivoluzione nel mondo degli smartphone.

“IRRINUNCIABILE” In tutto questo Apple ha registrato (prima volta dal 2003) un calo di utili e l’iPhone non vende più come una volta. Per riportare il sereno sopra Cupertino (storica sede dell’azienda fondata da Steve Jobs) è sceso in campo nientepopodimenoche Tim Cook, AD di Apple. Ospite di una trasmissione televisiva statunitense il boss di Apple ha parlato del prossimo iPhone 7, definendolo “Irrinunciabile” e continuando dicendo che “I nuovi iPhone spingeranno chiunque possegga oggi un iPhone a passare ai prossimi modelli”. Cosa si nasconde quindi nel cilindro dei “maghi” di Apple? Proviamo a scoprirlo assieme.

IPHONE DIVENTA INFOTAINMENT Apple CarPlay ormai lo conosciamo quasi tutti. Per chi fosse a digiuno sulle news che riguardano la Mela morsicata facciamo comunque un brevissimo ripasso: si tratta del sistema operativo dedicato all'infotainment. Collegando un iPhone all’auto si possono gestire numerose funzioni (chiamate, sms, navigazione etc…) utilizzando il monitor dell’auto. Ok, fine della spiegazione. Una strada intrapresa anche da Google con Android Auto, in grado di svolgere bene o male gli stessi compiti di CarPlay. Quindi? Quindi pare che Apple voglia farci dimenticare i sistemi di infotainment così come li conosciamo, mettendo al loro posto un iPhone 7.

FRONTALINO ESTRAIBILE 3.0 Ormai le nostre vite passano attraverso gli smartphone (e non dite di no). Quanti stanno rinunciando al telefono fisso perché “tanto ho il telefonino”. E quanti da anni non accendono più lo stereo perché “tanto ho il telefonino”. Che dire poi di quelli che non comprano più i CD perché “tanto ho il telefonino”. Ecco. Pensate a un domani quando, entrati in auto con amici, questi vi chiederanno “Ma il monitor centrale per l’infotainment?” e la vostra risposta sarà la solita: “Tanto ho l’iPhone 7”. Già perché il prossimo smartphone marchiato Apple dovrebbe presentare una novità già vista “a bordo” dell’iPad Pro: lo smart connector. Si tratta di 3 “bottoncini” metallici grazie ai quali il tablet Apple può essere connesso a numerosi accessori come tastiere, dock station etc… Avete già capito dove voglio andare a parare? Esatto, proprio lì: un iPhone 7 connesso all’auto tramite il “magico” smart connector, a prendere il posto dei soliti monitor “incastonati” nelle auto.

POTENZA E CONTROLLO “I computer che hanno mandato l’uomo sulla Luna erano meno potenti dello smartphone più economico in commercio”. Quante volte avete sentito una frase del genere? Tantissime. Immaginate quindi uno smartphone potente come dovrebbe essere il nuovo iPhone 7 prendere il controllo del sistema di infotainment della vostra auto: entrate, lo attaccate alla dock station sistemata in una posizione rialzata in mezzo alla plancia… ed ecco che inizia a “parlare” con l’auto. Ascoltate la vostra musica, fate telefonate, rispondete ai messaggi grazie a Siri, utilizzate il vostro sistema di mappe preferito per arrivare a destinazione… tutto questo utilizzando il vostro iPhone 7, non collegato via cavo o bluetooth all'auto, ma connesso direttamente ad essa. Poi, una volta spenta l’auto, lo staccate dalla dock station e ve lo rimettete in tasca. Un ritorno alla fine degli anni ’90, quando prima di scendere dall’auto staccavate il frontalino dall’autoradio. Un qualcosa che avviene già oggi su alcuni modelli di auto, ma con funzionalità ridotte all’osso. Inoltre ci sono smartphone in grado di assolvere in tutto e per tutto le funzioni dei classici computer (Microsoft Lumia 950 con Windows 10), perché quindi non potrebbe esisterne uno in grado di gestire l'infotainment dell'auto

RIMANDATO A SETTEMBRE Queste e altre funzioni del nuovo iPhone 7 sono solo frutto di rumors, mezze frasi tra addetti ai lavori, indiscrezioni provenienti da siti specializzati che citano fonti cinesi di dipendenti di alcuni fornitori di Apple. Insomma: bisogna prendere tutto con le pinze, in attesa della presentazione del prossimo settembre. 


TAGS: tecnologia iphone rumors smartphone tech infotainment apple iPhone 7