Autore:
giulia

GLOBAL GENERATION Arriva il “Looking Further with Ford”, lo studio annuale condotto dal Team Futuring dell’Ovale Blu  sui trend che caratterizzeranno l’anno nuovo, attraverso l’analisi delle scelte dei consumatori e dei comportamenti degli opinion leader di tutto il mondo. A fare da padroni nel 2015, fa sapere la Ford, saranno i giovanissimi: quelli della ‘Generazione Z’, che non arrivano a vent’anni ma sanno maneggiare un computer neanche fossero Bill Gates, per intendersi. Saranno loro a ispirare l’attitudine al consumo di tutte le fasce d’età, ed è da loro che parte il lavoro di Ford. Vediamo la top ten di trend per il 2015, atteso come un anno di ottimismo e nel quale avrà un ruolo importante il ritorno all’emozione nei consumi, un fattore che condizionerà gli acquisti per molto tempo.

1 FARE STRADA ALLA GENERAZIONE Z Questa generazione di ragazzi, neanche ventenni e abituati a masticare nuove tecnologie rigorosamente on demand, risultano socialmente consapevoli e rappresentano, secondo le stime, circa il 20% della popolazione globale che influenzerà i trend di oggi e di domani. La loro filosofia? Il successo è di chi agisce.

2. DARE SPAZIO A RIBELLI E IRRIDUCIBILI Mai come quest’anno il mercato darà spazio a chi sarà in grado di spingere un po’ più in là i limiti delle convezioni . Il mantra a cui tutti dovrebbero affidarsi è: pensare fuori dagli schemi.

3. OSTENTARE IL FALLIMENTO Sempre più in fretta si sta arrivando a una situazione in cui il fallimento non deve essere condannato. E non senza ragione, in effetti: considerando che viviamo in un’era in cui tutto cambia, forse anche troppo in fretta, l’immobilità e la mancanza d’iniziativa sono il vero fallimento.

4. PORTARE CON SE' MENO OGGETTI Dimenticate la borsa di Mary Poppins, oggi i consumatori non amano portarsi dietro troppi oggetti. O forse, semplicemente, non ne hanno più bisogno, grazie all’avvento delle nuove tecnologie e delle app.

5. EVITARE I LEGAMI Se l’innovazione è troppo rapida, va da sé che ciò che possediamo invecchia in fretta. Il risultato è che avere accesso ai beni diventa più importante che possederli. Il successo del car sharing, da questo punto di vista, è emblematico.

6. ALLARGARE LA FAMIGLIA Ormai è ora di arrendersi all’evidenza: la famiglia, per come la intendevano i nostri genitori o i nostri nonni, non esiste più. Il concetto stesso di famiglia si sta adattando ed espandendo, adattandosi all’esperienza di ognuno.

7. ASSICURARE L'EQUILIBRIO DELLA PRIVACY Parlare di privacy può far sorridere, visto il gran parlare che si è fatto dello scandalo facebook e l’uso smodato che ormai tutti fanno del suddetto (e di altri) social network. È però importante specificare, che niente succede per caso. La quantità d’informazioni che i consumatori sono disposti a condividere, infatti, è consapevolmente proporzionale ai servizi che questi ricevono in cambio.

8. ALLA RICERCA DELLA SALUTE Secondo i dati raccolti da Ford, la popolazione globale sta diventando mediamente sempre più obesa e meno incline a condurre una vita sana. La necessità primaria, ora, è dare ai consumatori un segnale univoco, in grado di trasformare l’informazione in azione.

9. L'ARTE DELL'EVASIONE “Ho bisogno di una vacanza”. Alzi la mano chi non ripete questa frase almeno una volta al giorno. Questa necessità di staccare la spina, di evadere, facendosi sempre più impellente sta trasformando l’evasione dalla routine in una vera e propria arte, con modalità di fuga sempre diverse.

10. I MOLTI VOLTI DELLA MOBILITA' Il continuo e rapido cambiamento che caratterizzerà anche il nuovo anno sarà accompagnato dallo sviluppo di nuove forme di mobilità, fino a che trasporti e comunicazione arriveranno in un certo qual modo a convergere