Autore:
Andrea Rapelli

INFORNATA Altro anno che si sta per concludere, altra tornata – puntuale come il panettone a Natale – di crash test Euro NCAP. Questa volta, le sorprese non sono mancate. Perché tra le 11 auto finite contro le barriere (Bmw i3, Ford EcoSport, Ford Tourneo Connect, Infiniti Q50, Maserati Ghibli, Mazda 3 2014, Mercedes Citan, Mitsubishi Outlander PHEV, Nissan Note, Peugeot 308 2014 e Volkswagen T5) ben cinque di queste hanno ottenuto 4 stelle su 5.

ELETTRICITA' ALLA PROVA Tra le meno stellate figura, prima di tutte, la Bmw i3. Un progetto totalmente nuovo, con scocca in carbonio e motore elettrico. Uno degli esempi principe di mobilità del futuro, insomma. Che però deve ancora scontrarsi, nel presente, con qualche lacuna. Non tanto nell'urto frontale, quanto nell'impatto laterale contro il palo (la protezione per il torace è scarsa) e nel colpo di frusta a seguito di un tamponamento. Migliorabile anche la protezione per il pedone (57%) e la dotazione di indicatori cinture di sicurezza allacciata, mancanti sui sedili posteriori.

BRAVI, MA PER ME E' QUATTRO Le altre quattro stelle? Si comincia con la Ford EcoSport – altro nuovissimo e globale progetto – che, pur proteggendo ottimamente i passeggeri anteriori (93%) risulta problematica per i pedoni (58%) mentre non c'è il limitatore di velocità e nemmeno l'indicatore di cinture allacciate sul sedile posteriore. Sulla stessa lunghezza d'onda anche il Volkswagen T5, mentre la Nissan Note soffre per il piantone sterzo e il particolare design della plancia, che possono aumentare il rischio di lesioni. Il Mercedes Citan, dopo la magra figura del precedente test da 3 stelle, si prende la sua piccola rivincita e conquista la quarta stella, grazie ad airbag laterali e spia cinture allacciate sui sedili posteriori.

SUPER MASERATI Sul terreno dei veicoli commerciali fa comunque meglio il Ford Tourneo Connect, con 5 meritate stelle. Hanno conquistato punteggio pieno anche Infiniti Q50, Mitsubishi Outlander PHEV, Peugeot 308 2014. Menzione d'onore, infine, per la Maserati Ghibli, che ha ottenuto la miglior percentuale in tre delle quattro aree di valutazione: 95% protezione adulti, 79% bambini, 74% pedoni e 81% sistemi di sicurezza.