Autore:
Marco Rocca

INFLUENZA ITALIANA. Sarà anche un caso ma da quando la Fiat ha messo piede sul suolo statunitense a braccetto con Chrysler, le quote di vendita del brand americano sono tornate con il pollice verso l’alto dopo un periodo decisamente altalenate. Un caso, una manovra di marketing ben studiata, fatto sta che Chrysler anche per il 2014, lancia la 300C in allestimento speciale John Varvatos.

SEMBRA UNA LANCIA. L’attenzione al dettaglio e la cura maniacale delle rifiniture della Chrysler 300C John Varvatos Limited Edition riportano alla mente più la Thema che la berlinona americana da cui deriva. Il vestito è di quelli eleganti dai toni chiari/scuri per l’abitacolo e plancia con ampio uso di pelle pregiata. Bella dentro e fuori con la signorile livrea Phantom Black ottenuta con una verniciatura a tre strati. Il look è stato poi personalizzato grazie all’adozione di un paraurti con prese d’aria particolarmente generose, più ampie della versione standard, e di una nuova griglia con finiture color titanio. Nella stessa finitura anche i cerchi da 20”, tratto distintivo di questo modello.  

INTEGRALE E LIMITATA. Proposta con il V6 3.6 litri da 292 cavalli o con il più americano dei motori americani, il V8 da 5.7 litri HEMI da 363 cavalli, la Chrysler 300C John Varvatos Limited Edition può montare su richiesta la trazione integrale AWD. 300 le unità previste per il mercato a stelle e strisce, con un listino che parte da 44.800 USD e consegne a calendario dal prossimo marzo.


TAGS: awd lancia thema chrysler 300c john varvatos v8 hemi