Autore:
Paolo Sardi

SUSPENCE Con una capacità di tenere viva la suspence degna di un abile giallista, la BMW aggiunge un altro capitolo alla telenovela della nuova Serie 3. Dopo la vicenda delle prime foto trafugate in Slovenia, le smentite a naso lungo della Casa e l'anticipata diffusione delle foto ufficiali, ecco ora l'annuncio dei prezzi delle versioni che la prossima primavera guideranno lo sbarco sul mercato italiano, dopo il debutto al Salone di Ginevra.

TEMPO DI RIBASSI? Come noto, le motorizzazioni al lancio saranno quattro, ciascuna declinata poi in tre allestimenti: Eletta, Attiva e Futura. In attesa di conoscere per filo e per segno cosa comporrà le varie dotazioni, c'è spazio per alcune considerazioni: il prezzo della versione d'accesso sarà più alto di quello che attualmente apre il listino; in altri casi si ridurrà drasticamente.

FACCIAMO I CONTI Per fare un esempio: la 320i Eletta che apre la nuova gamma con 30.400 euro è offerta attualmente a ben 34.300 euro. La BMW si veste dunque da Santa Klaus e regala ben 3.900 euro? Non proprio. La 320i attuale monta un sei cilindri 2.2 da 170 CV, mentre l'omonima versione prossima ventura sarà dotata di un quattro cilindri due litri da "soli" 150 CV. Sarebbe quindi più corretto fare un confronto con la 318i Eletta, che è duemila, ha 143 CV che infatti costa 29.900 euro. Pari e patta.

GUADAGNA CV Se in questo caso il vantaggio è più fittizio che altro, il quadro si fa più interessante passando alla 325i. Anche qui il prezzo delle versioni base Eletta è in discesa (-850 euro, dai 35.650 attuali ai 34.800 futuri), con differenze dal punto di vista meccanico che giocano a favore del nuovo modello. Il motore sei cilindri 2.500 è infatti ampiamente rivisto e guadagna ben 26 CV, passando da 192 a 218, con le prestazioni che lievitano di conseguenza.

TUTTO NUOVO Tira aria di novità anche al vertice della gamma a benzina, che sarà rappresentato da un tre litri a sei cilindri per buona parte inedito e accreditato di 258 CV, ben 27 in più rispetto a quelli della 330i attuale. Il tutto con prezzi invece quasi coincidenti, visto che la nuova e più potente versione costerà 100 euro meno della sua progenitrice (38.900 euro contro 39.000 tondi tondi).

DI BENE IN MEGLIO In lieve rialzo sono infine i prezzi della Serie 3 che andrà sicuramente per la maggiore, ovvero la 320d. Il costo dell'allestimento Eletta passa da 32.400 a 32.950 euro, un incremento giustificato però dall'iniezione di potenza di 13 CV. Sotto il cofano del nuovo modello finirà infatti il due litri turbodiesel nella raffinata configurazione da 163 CV già adottata anche dalla Serie 1, anziché in quella da 150 CV.

DURA LOTTA Per dare giudizi definitivi, a questo punto, non resta che conoscere in dettaglio cosa comporrà gli equipaggiamenti standard delle varie versioni. Solo allora si potranno fare anche i confronti con più dirette rivali, capitanate come sempre dalla Mercedes Classe C e dalla nuova Audi A4. A prima vista, però, i prezzi paiono tutto sommato allineati. Quanto basta per immaginare uno scontro davvero titanico, con outsider di lusso, come la nuova Volkswagen Passat e l'attesissima Alfa Romeo 157.

 

Versione Prezzo320i Eletta 30.400320i Attiva 32.900320i Futura 32.900325i Eletta 34.800325i Attiva 37.300325i Futura 37.300330i Eletta 38.800330i Attiva 41.300330i Futura 41.300320d Eletta 32.950320d Attiva 35.450320d Futura 35.450

 

 

 

 


TAGS: bmw serie 3: ecco i prezzi