Autore:
Luca Cereda

LA STAR E IL ROOKIE Le intenzioni di recuperare le pole position di una volta sono note già da tempo, quando la Scuderia transalpina ha riportato a casa il due volte campione del mondo Fernando Alonso, per quanto sia realisticamente difficile vederlo subito contendere il titolo a Raikkonen e Hamilton. E' più plausibile, invece, che lo spagnolo possa soffiare ai favoriti il gradino più alto del podio in qualche GP, sempre che la macchina confermi i progressi annunciati. Al fianco di Alonso correrà un debuttante dal nome carico di aspettative: Nelsinho Piquet, figlio di quel Nelson che ha scritto pagine di storia della Formula Uno.

TRA VECCHIO E NUOVO Le ambizioni della Rénault si rilanciano oscillando un po' tra il vecchio e il nuovo. Nel design c'è un mutamento di filosofia rispetto al passato. L'aerodinamica è stata rivisitata, così come la redistribuzione del peso. Davanti, l'alettone presenta un'insolita configurazione e un attacco del tutto inedito. Nuove, sono anche le sospensioni anteriori e il cambio. Diverso il discorso per quanto concerne il motore, rimasto lo stesso dello scorso anno. A spingere la francesina sarà ancora il motore RS27 V8, riproposto senza modifiche sostanziali.

GUARDALA IN FORMATO GIGANTE










TAGS: renault f1 r28