Autore:
Paolo Sardi

METAMORFOSI Sempre più compatte e meno fuoristradistiche. E' questa l'evoluzione in corso nel mondo delle Suv, la cui metamorfosi in crossover sembra diventare ormai un fenomeno di massa, per fortuna meno nocivo dell'influenza A H1N1. Al "contagio" non sfugge nemmeno una Casa che ha una lunga militanza con le off-road dure e pure come la Mitsubishi, che sta per dare alla luce una nuova "piccola" tuttofare, erede della concept CX apparsa nel 2007.

INTERCETTAZIONI Le prime foto di questo modello sono state "intercettate" mentre venivano depositate in una sorta di ufficio brevetti e subito messe in rete da alcuni siti internazionali, come carmagazine.co.uk, da cui le abbiamo prese a nostra volta. Paragonata a quella del prototipo, la linea appare un po' normalizzata, specie nella zona posteriore, da cui scompare il portellone "perizomato" alla brasiliana, in favore di uno più squadrato e tradizionale.

QUESTIONI DI FAMIGLIA Anche i passaruota sono meno sporgenti e spallati, mentre sono confermate, restando lungo la fiancata, le nervature oblique. Queste pieghe dei lamierati rappresentano forse una reminescenza dei tempi del fidanzamento con la Mercedes-Benz, visto che oggi sono una specie di ritornello nel listino della Stella a tre punte. Il frontale è invece da Mitsubishi Doc, con fari dallo sguardo rapace e con la mascherina trapezoidale sdoppiata che definiscono il family feeling nella gamma dei tre diamanti. Quanto alle misure, anche a prima vista sembra che la lunghezza debba lievitare un po' rispetto ai 410 cm della cX Concept.

AMPIA SCELTA Stando alle voci che circolano, la crossover prossima ventura dovrebbe essere confezionata sul pianale dell'ultima generazione della Lancer ed è probabile che sia offerta tanto con due quanto con quattro ruote motrici. Quanto invece al fronte motori, l'attesa si concentra su un'accoppiata di nuovi turbodiesel, con potenze stimate nell'ordine dei 135 e dei 190 cv. A completare l'offerta non mancheranno comunque anche versioni a benzina, così come ci sarà l'imbarazzo della scelta in fatto di trasmissioni, tra cambi manuali, automatici e robotizzati.

PRIMA INTER PARES Questa Mitsubishi è probabile che faccia il suo debutto in società in Europa al prossimo Salone di Ginevra, mentre sul mercato interno giapponese le vendite potrebbero iniziare anche prima. Così come già avvenuto per la Outlander e come in programma per la i-Miev, anche da una costola di questa crossover è ipotizzabile che nascano un domani modelli marchiati Peugeot e Citroën. Ma questa è un'altra storia…


TAGS: peugeot citroën crossover miev compact outlander ion psa 4007 crosser