Autore:
Francesca Mondani

ARRIVA IL PRIMO KUV Care Case auto, questa cosa delle consonanti vi è un po’ sfuggita di mano. Ci trovavamo bene con il SUV, era una sigla dotata di senso compiuto, Sport Utility Vehicle; poi vi siete inventati il CUV, abbastanza utile per distinguere i fighetti con mezzi Compact come le varie 500X o Captur. A ben guardare ci sarebbero anche i MUV, i versatili Multi Utility, ma facciamo finta che non esistano perché forse interessano più agli americani che a noi. La storia comunque poteva finire qui, invece gli indiani hanno voluto aggiungerci le spezie (e un po’ di sgrammaticatura) ed è venuta loro la brillante idea del KUV. Per cosa sta la K? Karkadè? Oppure Kikkoman, la salsa di soia? Niente di tutto ciò: il nuovo Mahindra KUV100 è un Kool Utility Vehicle. Da quando ha allungato i tentacoli su Pininfarina diventandone azionista di maggioranza, Mahindra è evidentemente convinta di aver inalato a pieni polmoni tutto il genio e la sregolatezza dell’azienda torinese. Ha fatto il passo più lungo della gamba? Per rispondere a questa domanda vediamo come si presenta la nuova Mahindra KUV100.

ESTETICA ZOPPICANTE In meno di 4 metri di lunghezza la KUV100 sviluppa un’ampia vetratura, particolarmente nel frontale, dove la linea del parabrezza finisce quasi a strapiombo sul cofano. La carrozzeria presenta scanalature piuttosto arzigogolate, poco simmetriche, e la suadente mascherina che racchiude i gruppi ottici anteriori risulta molto sottile, facendo perdere di conseguenza al frontale proprio quell’aggressività che vorrebbe rimarcare. Ma ciò che davvero rende goffa l’auto sono gli pneumatici da 15”: davvero piccoli rispetto al corpo massiccio di questo crossover, annegano e quasi scompaiono nella cornice dei pretenziosi passaruota, facendo sembrare la XUV100 un giocattolo. Non disponiamo ancora di foto degli interni, ma speriamo che almeno quelli possano aggiungere un po’ di Koolness (rigorosamente con la K) a questo Utility Vehicle.

MOTORI ED EQUIPAGGIAMENTO Dato interessante è la configurazione a 3+3 posti che - a quanto pare - avrà l’abitacolo. Sul KUV100 potranno essere montati due propulsori mFalcon tutti nuovi: un 1.2 benzina aspirato da 82 cv e un 1.2 diesel tricilindrico da 77 cv, entrambi abbinabili esclusivamente a un cambio manuale a 5 rapporti e alla trazione anteriore. Per quanto riguarda invece le dotazioni di sicurezza, l’equipaggiamento della crossover comprenderà doppio airbag frontale, controllo elettronico della stabilità, abs e ripartizione elettronica della frenata. Il KUV100 sarà messo in vendita a partire da gennaio: non vediamo davvero l’ora di conoscerlo dal vivo.


TAGS: crossover pininfarina mahindra kuv100