Autore:
Paolo Sardi

CARRIERA LAMPO Quella fatta dalla BMW Concept M4 GTS si può definire una vera  e propria carriera lampo. Neanche tre mesi fa sfilava sulla passerella di Pebble Beach come prototipo e ora è bell’e pronta a calcare l’asfalto delle strade e delle piste ai quattro angoli del pianeta, seppur in una serie limitata di soli 700 pezzi.

HAPPY BIRTHDAY La BMW M4 GTS vuole celebrare degnamente il trentesimo anniversario dal lancio della prima M3 e raccoglie idealmente l’eredità delle altre versioni speciali che hanno segnato la storia di questa coupé bavarese, come le varie M3 GT, M3 CSL, M3 GTS e M3 CRT.

CHE NUMERI! Come è normale in questi casi, per la macchina parlano i numeri e nel caso della BMW M4 GTS ce n’è uno che spicca su tutti, ovvero il tempone di 7’28” fatto registrare al Nürburgring. Per arrivare a una simile prestazione, i tecnici di BMW M GmbH hanno lavorato a tutto campo. Il motore 3.0 turbo, per esempio, vede la potenza massima salire fino a 500 cv e la coppia massima toccare quota 600 Nm, grazie soprattutto all’iniezione mirata di piccolissime quantità di acqua all’interno della camera di scoppio. Per dare altri numeri più canonici e facilmente confrontabili, la velocità massima è limitata (si fa per dire) a 305 km/h e lo scatto 0-100 richiede 3,8 secondi, complice l’efficienza del cambio a doppia frizione e sette marce M DKG con programma Launch Control.

PESO FORMA In Germania hanno lavorato duro anche sul peso e l’aerodinamica. La BMW M4 GTS pesa – senza conducente – 1.510 kg, per un rapporto peso/potenza di 3 kg/cv. Il segreto sta soprattutto nell’ampio ricorso al CFRP (un’indovinata combinazione di polimeri e fibra di carbonio) per un sacco di componenti, come tetto, alettoni regolabili, estrattore posteriore, diffusore, sedili e diversi altri elementi dell’abitacolo, da cui scompare anche il divano posteriore. I cerchi sono fucinati in lega di alluminio e montano pneumatici dedicati Michelin Pilot Sport Cup 2, mentre il terminale dello scarico è in titanio.

ANCORA PIU’ RACING Tra gli altri highlight della M4 GTS ci sono poi i freni carboceramici, l’assetto regolabile su tre livelli, i fari a LED e le luci psteriori OLED, una vera primizia. L’ultima menzione è infine per il pacchetto Clubsport, che, a richiesta, rende questa BMW praticamente pronta a gare e track day, come roll-bar, cinture a sei punti ed estintore


TAGS: BMW M4 GTS bmw m gmbh clubsport oled