Autore:
Lorenzo Centenari

ESAGERIAMO? Se 608 cavalli non vi bastano, prego rivolgersi ad Aston Martin Racing. La divisione sportiva Aston possiede nei pressi del Nürburgring un centro di sviluppo tecnico all'avanguardia, ed è proprio nell'Inferno Verde che ha preso forma una Gran turismo come non se ne vedono tante in giro. La DB11 AMR spinge l'asticella della potenza fino a quota 639 cv. Per una velocità massima di 334 km/h. Ladies and gentlemen, ecco a voi l'Aston di serie più performante di sempre.

ASTON SINFONIA Per raggiungere prestazioni simili, gli ingegneri Aston Martin hanno lavorato al motore, ma non solo. Certo, buona parte dei plus che la DB11 AMR registra nei confronti della DB11 "comune" risiedono proprio nel V12 biturbo da 5,2 litri, incantevole orchestra che suona 31 cv più forte rispetto ai 608 cv dell'edizione standard. La soglia di 639 cv viene pareggiata a 6.500 giri/minuto, mentre la mostruosa coppia di 700 Nm fa capolino già a 1.500 giri. Il motore, dicevamo, ma non solo.

RACING CHIRURGIA I professionisti di Aston Martin Racing hanno confezionato un pacchetto a tutto tondo, intervenendo anche sull'assetto, sul cambio automatico a 8 marce con convertitore di coppia, infine sullo scarico. Morale: la DB11 AMR vola da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi, staccando di 2 decimi la DB11 base. Per sperimentare l'ebbrezza di incollare nuca e scapole allo schienale, il prezzo ammonta a 174.995 sterline (nel Regno Unito). In valuta nostrana, fanno invece 218.595 euro (in Germania).

DB11 GUSTO LIME In vendita a partire dall'estate, l'Aston Martin DB11 AMR si distingue anche per un abbigliamento peculiare. Oltre a tre tinte studiate ad hoc, più una limited edition (Stirling Green) programmata per soli 100 esemplari, all'esterno si riconoscono le pinze freno color Lime semicoperte dai cerchi da 20 pollici, strutture avvolte da pneumatici 255/40 all'anteriore, da 295/35 al retrotreno. Sexy le calotte specchi retrovisori in fibra di carbonio, elegante lo spoiler anteriore della stessa foggia.

SIGILLO DI QUALITÀ In carbon fiber sono anche il volante e i paddle per la selezione dei rapporti, ma sono pelle ed Alcantara i materiali che all'interno dominano la scena. Le cuciture a contrasto e il logo AMR stampato sui poggiatesta completano un'opera d'arte di buon gusto, ma anche di comfort. Chi guida Aston DB11 AMR beneficia anche di doppio display per strumentazione e assistenza alle manovre (Park Assist), clima automatico bizona, integrazione per iPhone e altre gentilezze made in England.


TAGS: aston martin gran turismo aston martin db11 aston martin db11 amr aston martin racing