Autore:
Tommaso Crociera

INTERVENTO RIUSCITO Neanche sei mesi fa le foto ritraevano gli uomini del centro stile intenti a lavorare sul primo prototipo della Cygnet come chirurghi plastici in sala operatoria. L'intervento deve essere riuscito bene, visto che oggi la citycar che rappresenta una sorta di distillato di Aston Martin si svela in perfetta forma nelle prime immagini ufficiali. I vertici della Casa alata parlano ancora di lavori in corso e di semplice concept ma carta (anzi, schermo…) canta: di provvisorio ormai c'è davvero poco.

LOOK DI FAMIGLIA La pazza idea di confezionare un'Aston Martin tascabile partendo dalla Toyota iQ ha quindi preso forma, senza all'allontanarsi troppo dai tratti della prima maquette. Nella sagoma traspare inconfondibile l'impostazione originaria della piccola nipponica, con le ruote a giocare ai quattro cantoni agli angoli del pianale, il muso corto e tozzo come quello di un boxer e la coda sull'attenti. Su questa base i designer inglesi sono però riusciti comunque a ottenere un aspetto personale e un family feeling con la gamma delle loro supersportive.

ILLUSIONISMO L'impressione è quasi quella di avere davanti un'Aston Martin di cui abbiano sbagliato il lavaggio e che si sia terribilmente ristretta. La grande bocca con listelli orizzontali e il cofano con tanto di prese d'aria superiori lavorano alla David Copperfield e assieme alle luci posteriori a Led creano l'illusione di una vera appartenenza all'aristocrazia dell'auto inglese. Un'atmosfera particolare si respira anche nell'abitacolo, che appare rifinito con la tradizionale cura artigianale, con una gran profusione di pelle a rivestire la solida plastica giapponese.

PER POCHI Nessun trucco è annunciato, invece, nel vano motore, dove dovrebbe essere straconfermata la meccanica Toyota, nella versione 1.0 e forse anche quella 1.3, perché anche tra le mura cittadine, in mezzo al traffico, è sempre possibile che venga qualche prurito al piede destro dei clienti Aston Martin. Saranno loro, è il caso di ricordarlo, almeno nella fase iniziale, i soli destinatari dell'offerta Cygnet, che non sarà proposta come modello a sé in listino ma sarà offerta come un optional speciale agli acquirenti delle varie Vantage, DBS & co., come una specie di tender.


TAGS: toyota volante dbs martin cygnet vantage rapide