Autore:
Andrea Rapelli

60 ANS Era il 1955 quando Jean Rédélé, figlio del proprietario della concessionaria Renault di Dieppe, fondò l'Alpine. Oggi, dopo 60 anni, fa bella mostra di sé – nella splendida cornice della 24 Ore di Le Mans – la Alpine Célébration Concept. Il preludio, con tutta probabilità, ad un ritorno in pompa magna.

EVOCATIVA Basta guardarla, la Alpine Célébration Concept, per cominciare a sognare. Perché quelle linee tonde e rastremate non possono non riportare alla mente che lei, quella A110 di sangue (e colore blu) capace di vincere, nel 1973, il Campionato del Mondo Rally. Reinterpretata in chiave moderna, con sapienti tocchi racing qua e là e un posteriore che nasconde (mica tanto, visto il lunotto trasparente) il motore.

PROSSIMI IMPEGNI Dopo l'apparizione a Le Mans, la Alpine Célébration Concept meraviglierà il pubblico di Goodwood e pure i malati di Alpine che si ritroveranno a Dieppe l'11-12-13 settembre prossimi. Per ora, naturalmente, solo in forma statica. Non so voi ma, sinceramente, io non vedo l'ora che arrivi la versione definitiva per metterci sopra il sedere...


TAGS: alpine celebration concept