Autore:
Marco Rocca

QUANDO SI DICE FIDARSI CIECAMENTE “Destra, destra, sinistra, ora allarga un po’ oltre il birillo, bene così. Piano, piano mi raccomando, continua a girare verso sinistra altrimenti adiamo sull’erba, ora raddrizza…”. Al volante di una scintillante Peugeot 108 sotto il sole settembrino c’è il nove volte campione italiano rally, Paolo Andreucci, guidato come sempre dalla fidatissima navigatrice Anna Andreussi. Non è un rally, né una prova speciale, né un evento Peugeot ma allora che accidenti stanno combinando quei due?

LO FACCIO A OCCHI CHIUSI Presto detto, li abbiamo coinvolti in una prova di agilità un po’ diversa dal solito. Slalom tra i birilli, parcheggio in retro, la famigerata rotonda (e che rotonda! Guardate il video per credere) sino a un giro di pista sul circuito di Monza. Nulla di strano se non fosse che Paolo è stato bendato, con tanto di mascherina da “pennica” in aereo, e si è dovuto (af)fidare - ciecamente - delle note di Anna che, sfruttando l'ipovedenza del compagno gli ha pure tirato un'allegra burla. 

GRANDE ALLEATA La piccola Peugeot 108 è stata una preziosa alleata per Paolo grazie alle doti da cittadina modello: raggio di sterzata da carrello della spesa, motore brioso e una bella telecamera posteriore che aiuta a trovar posto anche il più scarso degli automobilisti. Come è andata? Lo scoprite nel video. Clicca su. 


TAGS: peugeot 108 paolo andreucci anna andreussi prova speciale prove auto 2015