Autore:
Raffaele Gomiero

SU ISO E MESSA A FUOCO NON LA BATTE NESSUNO Partiamo da un dato di fatto: quando di parla di ISO e di messa a fuoco, la nuova Nikon D5 è il nuovo benchmark. Già, perché per impressionare gli addetti ai lavori, il primo dato che Nikon ha tirato fuori quando ha presentato al CES 2016 la sua nuova reflex professionale top di gamma sono stati proprio gli ISO. La D5 arriva infatti a raggiungere l’incredibile sensibilità di 3.280.000 ISO, caratteristica che le permette di adattarsi a praticamente qualsiasi condizione di luce scattando sempre (o quasi) foto di altissima qualità. Non è da meno l’auto focus che, grazie a un nuovo sistema, arriva fino a 153 punti.

RAFFICA SENZA SOSTA Se durante i vostri viaggi amate poi darvi alla fotografia d’azione immortalando soggetti in rapido movimento, la Nikon D5 vi risolverà sicuramente molti problemi, poiché - anche alla massima risoluzione - è in grado di scattare 12 (precisissimi) fotogrammi al secondo. Il tutto senza la preoccupazione di finire lo spazio sulla scheda, visto che di slot SD dedicati ce ne sono ben 2.

ULTRA HD La D5 riprende a 4K e viene quasi da dire che non potrebbe essere altrimenti. In ritaglio nativo “dot-by-dot” può registrare filmati a risoluzione Ultra HD (3840x2160) a 30p/25p/24p, oppure in Full HD a 50p/60p. La macchina dispone di display touchscreen da 3,2” per vedere in tempo reale cosa si sta riprendendo/scattando o per il setup). Per trasferire i dati - oltre alla SD - possiamo utilizzare anche il wi-fi, più veloce di circa 4 volte rispetto al passato, in modo che anche il file più pesante sia spostato in tempi brevissimi. La Nikon D5 arriverà in primavera a un prezzo intorno ai 6.000 Euro, certo non pochi ma del resto non dimentichiamo che stiamo parlando di un prodotto professionale. 


TAGS: iso fotocamera reflex nikon 4K ultra hd uhd d5 fotografare nital macchina fotografica