Autore:
Raffaele Gomiero

RITORNO SUL PALCO Sicuramente l’Elite X3 di HP è stato uno dei prodotti più in evidenza del Mobile World Congress. Contrariamente ai suoi competitor, HP ha lanciato un dispositivo pensato più per il professionista che per l’utente consumer; ciò non toglie che possiate godere di tutte le sue straordinarie performance anche nella vita di tutti i giorni.

SE LO CHIAMATE SMARTPHONE SI OFFENDE Il primo impatto con l’HP Elite X3 lo si ha attraverso un grande display AMOLED da 6” con risoluzione 2560x1440, praticamente la più alta che c’è in giro, ma è scavando bene nelle specifiche che si trova di che stupirsi. Prendendo come riferimento il settore consumer, le prestazioni sono davvero al top: fotocamera da 16 MP in grado di scattare foto a 5312 x 2988 e registrare video in full HD 1920 x 1080, 4 GB di RAM, casse frontali by Bang & Olufsen, certificazione impermeabile IP67, 64 GB di memoria espandibile fino a 200 GB e, strano ma vero, una CPU solamente Quad-Core divisa in due CPU Dual-Core da 2.2 e 1.5 GHz.

UN PC IN TASCA Grazie a uno speciale accessorio chiamato Desk Dock, l’HP X3 può essere collegato a un monitor e diventare in sostanza un vero e proprio PC desktop, utilizzabile da casa. Se invece si ha bisogno di una soluzione in mobilità, si può optare per il Mobile Extender, un’espansione che include display da 12,5” e tastiera e che trasforma l’Elite X3 in un notebook. Il sistema operativo installato è Windows 10, che si adatta al 100% sia a un uso casalingo sia a un uso aziendale. Tutto sommato il prodotto di HP trova il suo sbocco naturale nel business, ma può essere la soluzione migliore per chi desidera semplicemente uno smartphone super performante. L’HP Elite X3 arriverà in estate a un prezzo tuttora sconosciuto, ma sicuramente all'altezza delle sue caratteristiche tecniche. 


TAGS: elite amoled smartphone ip67 x3 phablet mobile world congress 2016 mwc 2016 mwc hp mobile extender desk dock schermo 6" memoria interna 64 gb hp elite x3 quad core memoria espandibile fotocamera 16 MP