Tecnologia

AMD Sulon Q


Avatar Redazionale , il 19/03/16

5 anni fa - AMD entra nel mondo dei visori virtuali

Il nuovo visore AMD Sulon Q ha un pc al suo interno e riconosce i comandi gestuali

NON GLI SERVE NULLA AMD entra nel mondo dei caschi VR con il suo Sulon Q, un visore con tecnologia sia VR sia AR presentato da pochissimo alla Game Developers Conference di San Francisco. Dei visori in questo periodo si parla molto ma cos’ha di diverso quello di AMD rispetto agli altri? Facile, al Sulon Q per funzionare non serve il supporto né di un PC né di uno smartphone. Non dovendo essere collegato a nulla il Sulon Q permette di essere totalmente liberi da cavi volanti che non danno altro che fastidio.

DENTRO L’OCCHIO In realtà il PC si trova tutto all’interno del visore. Nello specifico dentro il Sulon Q c’è un processore quad-core AMD FX-8800P da 35 watt con tanto di scheda grafica integrata Radeon R7, 8 GB di RAM, e SSD da 256 GB. In pratica stiamo indossando un visore con una potenza comparabile a un notebook di fascia media, che trasmette contenuti VR su uno schermo OLED da 2560x1440 a 90 Hz. A livello di connessione, il Sulon Q integra sia il Wi-Fi sia il Bluetooth, due porte USB e un’uscita micro HDMI. Con questo tipo di hardware il Sulon Q dovrebbe gestire senza problemi non solo applicazioni e giochi, ma anche software di realtà virtuale e realtà aumentata, riconoscendo i gesti di chi lo utilizza tramite due fotocamere posizionate sulla parte frontale. Un’apposita unità denominata Spatial Processing Unit, inoltre, si occupa di mappare l’ambiente circostante in tempo reale.

SPERIAMO DI VEDERCI CHIARO Essendo stato appena annunciato ed essendo nella fase embrionale non si sa molto riguardo a prezzo ed effettiva disponibilità sul mercato. Di certo funzionerà con Windows10 e potrà impiegare un’interfaccia gestuale, oltre a tastiera e mouse che verranno inclusi nella confezione. Per avere un’idea di massima sul prezzo, al momento va considerato che il kit di sviluppo è venduto a 499 dollari. Speriamo di saperne di più nei prossimi mesi. 


Pubblicato da Raffaele Gomiero, 19/03/2016
Gallery
Logo MotorBox