Autore:
Giulio Scrinzi

VITTORIA DI DURATA Lo scorso weekend il Mondiale Endurance ha fatto tappa nell'ultimo appuntamento previsto dal calendario, correndo la storica 8 Ore di Suzuka. Il leggendario team Suzuki SERT si è presentato all'appello come leader di classifica con un solo punto di vantaggio sulla formazione Yamaha GMT94, tuttavia a metà gara una scivolata della GSX-RR ha mandato in fumo tutte le speranze di mettere in bacheca il Titolo 2017. Che grazie a un 11esimo posto senza alcun rischio è stato conquistato dal nostro Niccolò Canepa in sella alla R1 della formazione francese satellite della Casa dei Tre Diapason.

SUL TETTO DEL MONDO Con questo incredibile successo, il pilota ligure è diventato il primo italiano a vincere un Titolo Piloti nel Mondiale Endurance. Dopo una carriera trascorsa prima in sella ai prototipi del Motomondiale (tra i quali anche quella Desmosedici privata del team Pramac con la quale ha corso nel 2009) e a poi alle derivate di serie del Mondiale Superbike, Niccolò è approdato l'anno scorso nell'EWC (Endurance World Championship) vincendo subito all'esordio gli appuntamenti di Portimao e di Oschersleben. In questa stagione, invece, i suoi trionfi in sella alla Yamaha R1 del team GMT94 condivisa con Mike di Meglio e con David Checa sono stati tre: la 24 Ore di Le Mans e le due 8 Ore di Oschersleben e dello Slovakia Ring. L'11esimo posto nell'ultima tappa della 8 Ore di Suzuka, però, gli è bastato per coronare il suo sogno: diventare, finalmente, Campione del Mondo.


TAGS: yamaha mondiale endurance niccolo canepa yamaha gmt94 niccolò canepa campione del mondo niccolò canepa endurance niccolò canepa yamaha gmt94