News

Sym Euro MX 125/150


Avatar Redazionale , il 11/08/02

19 anni fa -

Il nome parla chiaro. Questo scooter arriva dal far east ma vuole essere europeo a tutti gli effetti. Realizzato sulla base del già conosciuto Shark per offrire tanta qualità a poco prezzo.

Duemilaseicentottanta o giù di li, sono questi gli euro che dovrete mettere assieme per entrare in possesso della nuova realizzazione di casa Sym. Sinceramente non è un grande sforzo, perché l’Euro MX ha un prezzo davvero molto interessante. Proprio il prezzo d'attacco è l’asso nella manica di un modello che la San Yang Motor Company ha realizzato su espressa richiesta dell’importatore italiano. Uno scooter che si va ad inserire a metà strada tra i modelli più economici e il maxi Joyride.

Come consuetudine in casa Sym, la tecnologia non manca. La base di partenza è quella (ottima) dello sportivo Shark da cui l’Euro MX riprende i motori quattro tempi da 125 e 151 cc, con distribuzione a quattro valvole e omologazione Euro 1.

Pedana piatta, ampia capacità di carico, notevole abitabilità. Queste le peculiarità dell’Euro MX, uno scooter classico per impostazione ciclistica ma che non manca di qualche spunto originale. Pare proprio, infatti, che il disco perimetrale stia diventando il marchio di fabbrica di Sym; lo sfoggiano già lo Shark, il Joyride e, naturalmente, non poteva fare a meno di sfoggiarlo anche l’Euro MX. Una padella da 273 mm (anche se il diametro utile è 228 mm) va a riempire l’interno del cerchio anteriore da 12 pollici. Peccato che al posteriore invece si trovi un antiquato tamburo da 130 mm (lo Shark ha il doppio disco). Certo, se però il prezzo sarà davvero quello che dichiarano non ci si può proprio lamentare.


Pubblicato da Redazione, 11/08/2002
Gallery
Logo MotorBox