Pubblicato il 22/04/21

Il motociclismo è uno sport e i motociclisti sono atleti. Fino a qualche anno fa non era così, ma ormai per guidare ad altissimi livelli è fondamentale allenare il proprio fisico per garantire il massimo delle performance. Proprio come ogni atleta, anche il fattore psicologico dei motociclisti non va assolutamente sottovalutato. Ogni pilota, poi, ha una propria personalità e ciascuno presenta problematiche diverse: c’è chi soffre di ansia da prestazione, chi combatte con la paura di cadere, ecc.

Aprilia Tuono V4 1100 Factory con Pirelli Diablo Superbike SC3

IN MOTO CI VUOLE… LA TESTA Non esiste la figura dello “psicologo delle moto”, anche perché praticamente tutti gli psicologi, psicanalisti e psicoterapeuti possono gestire – con diversi gradi di competenza – gli aspetti relativi ad ansie, paure, traumi, e quant’altro. Quando si parla di agonismo, poi, c’è la figura dello psicologo sportivo. Ma è anche vero che sul tema delle due ruote, in ambito psicologico, è stata fatta pochissima ricerca. Fino ad ora.

Ducati Panigale V2

LA RICERCA Il Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università degli Studi di Padova (nelle figure della Dott.ssa Chiara Pisani e del Dott. Paolo Mancin) sta avviando una ricerca relativa alla relazione tra motivazione e prestazione nel motociclismo. Ossia: ciò che fai e ciò che ti spinge a farlo. L’oggetto di tale ricerca fa riferimento principalmente all’ambito sportivo – amatoriale o professionale – con un focus sulla motivazione individuale, quella percepita nell’ambiente e sul flow (ossia lo stato psicologico e fisiologico altamente positivo e piacevole, con un completo coinvolgimento dell’attività svolta) nella prestazione motociclistica.

COME POTETE AIUTARE? Il Dipartimento ha creato una scheda informativa composta da 6 questionari della durata di 5 minuti ciascuno. Per accedere al sondaggio basta cliccare questo link (oppure a quello in fondo all’articolo): è in forma anonima e, soprattutto, ha il vantaggio che non dovete compilarlo tutto d’un fiato. Dal momento che lo iniziate avete tempo 7 giorni per terminarlo: la piattaforma salverà le vostre risposte così da “dilazionare” il vostro prezioso impegno.

Clicca qui per compilare il questionario dell’Università di Padova


TAGS: moto ricerca Psicologia Università di Padova