Pubblicato il 09/12/20

PROTEGGERSI SEMPRE! Andare in moto è pericoloso, lo dice la mamma, la nonna, la fidanzata, tutti insomma. Per far stare tranquilli tutti i congiunti – come va di moda definirli adesso – è fondamentale proteggersi quado usiamo le due ruote: dal cinquantino fino alla supersportiva. Ovviamente il casco è obbligatorio e (quasi) tutti lo indossiamo, ma ancora troppo spesso si vedono motociclisti decisamente poco preparati e protetti in caso di eventuale incidente. Il guanto, anche favorito dal freddo dei mesi invernali, sta diventando sempre più presente nell’outfit del motociclista, ma un accessorio senza dubbio fondamentale è il para schiena. Il suo utilizzo o meno può fare la differenza tra poter camminare con le proprie gambe o subire lesioni importanti alla colonna vertebrale e al midollo spinale. Per fortuna tutti i produttori di abbigliamento tecnico ne hanno uno a catalogo, io ho messo le grinfie sul Macna Back Protector e ora vi racconto tutto di lui.

QUESTIONE DI LIVELLI Ovviamente non tutti i protettori per la colonna vertebrale sono uguali, le loro caratteristiche tecniche fanno la differenza tra un prodotto di qualità e uno, seppur utile, meno efficace nel proteggervi. Per fare chiarezza sull’argomento la Commissione Europea ha stabilito che i para schiena – come altri capi tecnici – vengano divisi in livelli per certificarne l’efficacia. Il Back Protector di Macna è certificato CE Level 2, il massimo standard che assicura il massimo della protezione per la schiena, ed è prodotto in Italia secondo la normativa EN 1621-2: 2014.

Macna Back Protector è certificato livello 2

COM’È FATTO La struttura del Macna Back Protector è composta da 5 strati. Partendo dall’estero troviamo il poliestere, subito sotto il primo strato di schiuma NBR, la struttura a nido d’ape che dissipa l’energia dell’impatto, un altro strato di schiuma (questa volta poliuretanica) e per finire il mesh 3D che migliora la traspirabilità e garantisce un buon livello di confort.

INDOSSATO Una volta indossato si percepisce lo “spessore” specialmente nella parte alta, tra le scapole. Ciò non lo reputo un male, considerando anche che la flessibilità è più che buona. Diciamo che se la giacca da moto vi sta attillata potreste dover valutare una giacca di una taglia un “filino” più comoda. Ottima la protezione dagli urti: nessuno di noi ha avuto voglia di cadere per testarne l’efficacia, in nostro soccorso è arrivata la tecnica del “divin ceffone”, una sonora e ben assestata pacca data da me sulla schiena del povero Giorgio. Il risultato? Non ha sentito nulla. Per quanto riguarda il fitting le regolazioni non mancano, è infatti possibile regolare le bretelle e la cintura in vita.

 Paraschiena Macna Back Protector

Prezzo: 99,95 euro
Taglie: XS, S, M, L


TAGS: paraschiena paraschiena moto paraschiena moto livello 2 paraschiena moto macna back protector paraschiena moto macna back protector prezzo paraschiena moto macna back protector taglie