Autore:
Luca Cereda

Le moto Morini riprendono a correre. Per la cifra di un milione e 960 mila euro, due imprenditori milanesi, Sandro Capotosti e Ruggeromassimo Jannuzzelli, si sono aggiudicati all’asta del tribunale fallimentare di Bologna la gloriosa società fondata a Casalecchio nel 1925 da Mario Mazzetti e Alfonso Morini, che a seguito della “rifondazione” cambia nome in Eagle Bike. La cessione è andata in porto al secondo tentativo; alla prima asta fallimentare, risalente al 13 aprile scorso, nessuno si era fatto avanti.

Stavolta invece l’offerta c’è stata, quella (l’unica) del duo milanese: Capotosti ex presidente di Banca Profilo, Jannuzzelli ex vice presidente e amministratore delegato del gruppo Camuzzi. I due si portano a casa il complesso aziendale, con il capannone di via Porrettana (non acquistato) concesso in comodato d’uso per due anni. Il tutto spuntando uno sconto sulla base d’asta che partiva da quota 1.950.000 euro (-2,6 milioni rispetto all’asta di aprile). Per avere la proprietà, oltre che dell’azienda, anche dell’immobile, gli acquirenti avrebbero invece dovuto versare 4.650.000 euro.   


TAGS: moto morini