News

Gilera GP 2004: la rossa raddoppia


Avatar Redazionale , il 16/03/04

17 anni fa -

Presentato in una cornice alquanto insolita il Team Gilera 2004, che combatterà nella 125. Dopo un 2003 in ombra l'impegno raddoppia per tornare in alto. Un pilota d'esperienza, Stefano Perugini; un giovane rampante, Fabrizio Lai stessa squadra rodata di sempre, con l'innesto di tecnici affermati. Sarà la volta buona?

Insolito, davvero insolito presentare un team motociclistico in uno stadio. Soprattutto se l'abbinamento è con lo stadio di San Siro e l'Inter, che ultimamente non porta granchè fortuna (e parlo da interista). Si vede che in Gilera sono sicuri delle proprie capacità. Scherzi a parte è stata proprio la sala executive di un Meazza in perenne rizollamento ad ospitare la presentazione del team Gilera 125 2004.

Ebbene si, dopo aver perso il talentuoso Poggiali e il geniale tecnico Harald Bartol (che però non ha fatto gran figura con la KTM) la casa di Arcore nel 2003 ha dovuto tenere botta riassestando la struttura e cercando di rimediare all'ultimo momento. L'anno è passato un po' in sordina. Pochi i punti (7) conquistati da Stefano Bianco che in sella all'unica rossa di Arcore schierata l'anno scorso non ha fatto granché, andando probabilmente sotto le sue stesse aspettative.

Un anno di transizione ci può anche stare, adesso però Gilera ha tutte le intenzioni di andare a riprendersi le luci dei riflettori, la davanti. Per questo il Team manager Giampiero Sacchi ha deciso di raddoppiare gli sforzi. DRD è il nome del reparto corse (che oltre alle Gilera gestisce anche le gemelle Derbi) che vede confermata la squadra tecnica con l'aggiunta del direttore tecnico Luigi Dall'Igna, transfuga dall'Aprilia Moto GP, arrivano due nuovi piloti al manubrio delle due Gilera Ufficiali.

Stefano Perugini porterà tutta l'esperienza dei suoi 142 GP disputati al servizio della GP lombarda. Di sicuro un buon acquisto per Gilera, visto che l'anno scorso Perugini si è rivelato uno degli italiani più in palla del campionato con due vittorie un secondo posto, tanti piazzamenti e un più che onorevole quarto posto in classifica. Sarà affiancato da Fabrizio Lai, giovane (classe 1976) e talentuoso, che già l'anno scorso ha fatto vedere ottime cose.

La moto è sostanzialmente un'evoluzione di quella dello scorso anno, anche perché la tendenza di GP è di non stravolgere i progetti ma evolverli in continuo. Confrontando le schede tecniche si nota soprattutto la differente forcella che diminuisce il diametro degli steli da 39 a 33 mm. Invariata la potenza dichiarata, sempre di 50 cv a 12.500 giri. Sarà l'anno buono? Loro ci credono.

CILINDRATA

125cc
PESO 70 Kg (130 Kg minimo con pilota)
MOTORE 1 cilindro inclinato - 54x54,5 mm
CARBURATORE KEIHIN 39 mm
POTENZA 50 CV a 12.500 rpm
CAMBIO 6 marce
FRIZIONE a secco
TELAIO doppio trave di alluminio
SOSPENSIONE ANTERIORE WHITE POWER a steli rovesciati 33 mm
SOSPENSIONE POSTERIORE ammortizzatore WHITE POWER
PNEUMATICI DUNLOP 9/58-17" - 12/59-17"
CERCHI MARCHESINI
FRENI ANT. NISSIN doppio disco 200 mm
FRENO POST. disco in acciaio 190 mm
TRASMISSIONE a catena REGINA
SERBATOIO 12lt
TELEMETRIA DIGITEK
Pubblicato da Stefano Cordara, 16/03/2004
Gallery
Logo MotorBox