Autore:
Stefano Cordara
Pubblicato il 27/06/2006 ore 11:25


ARRIVA DAL CALDO
Gente strana gli australiani, talmente strana da mettersi in testa di farci lo scherzetto e di mandarci a casa agli ottavi di finale di un mondiale di calcio. E il bello è che quasi ci riescono! Ma negli infiniti e assolati spazi dell'Outback non si parla solo di calcio, evidentemente. La sera c'è poco da fare e tanto da pensare per cui capita che a qualche eccentrico progettista appassionato di Ducati venga in mente di realizzare una naked forse un pelo eccessiva.

IN MOSTRA A MISANO La moto è stata mostrata al pubblico in occasione della tappa di Misano del Mondiale SBK e di sicuro ha le doti per far parlare di sé. Evidentemente non contenti dei 130 cv della Monster S4Rs, i ragazzi della Vee Two hanno messo mano ad un Testastretta piazzando nella V nientemeno che un compressore volumetrico Sprintex. Grazie a questo innesto il V2 Ducati ha dovuto allargare le scuderie per farci stare tutti i 200 cv alla ruota, potenza da scaricare con rabbia su un povero pneumatico da 190/50 che certamente avrà il suo bel daffare.


TELECAMERE
Ovviamente il motore è il fiore all'occhiello della moto, che però gioca anche su altri elementi di appealing come il cupolino a regolazione elettrica o la telecamera posteriore che rimpiazza i tradizionali specchietti rimandando l'immagine su un monitor piazzato nel cruscotto.

CORTA E LEGGERA Il telaio, almeno quello, è il tradizionale traliccio con la possibilità di regolare l'inclinazione del cannotto di sterzo da 23,5 a 24,5 gradi per un interasse di soli 1420 mm. Una moto, quindi molto corta per essere una naked. Il forcellone monobraccio in acciaio è realizzato direttamente dalla Vee Two, mentre per sospensioni e freni gli australiani sono andati sul sicuro scegliendo Öhlins e Brembo radiali.

MATERIALI SPECIALI Come ogni special che si rispetti (sarà realizzata in soli 99 esemplari ad un prezzo non ancora definito), la Super Squalo è il festival del materiale esoterico, lo scarico (fatto in casa) è rivestito in ceramica, le cartelle della distribuzione sono in titanio, i cerchi forgiati Marchesini, tutta roba che pesa poco e che fa scendere la bilancia a soli 195 kg in ordine di marcia. Mi sa che ci sarà da stringerli per bene quei semimanubri... Se volete ordinarla ecco il sito: www.supersqualo.com 


TAGS: vee two super squalo