News

Un Tuono sul Muraglione


Avatar Redazionale , il 21/05/02

19 anni fa -

Per presentare meglio la Aprilia Tuono si poteva andare solo all’Isola di Man. Ma sul Passo del Muraglione, tra Firenze e Forlì, si mangia sicuramente meglio. L’unico problema poi è chiudere la tuta in pelle, con la cerniera che urla vendetta contro i primi e la carnazza. Supplizi gastronomici a parte, il Muraglione è una strada spettacolare. Meglio andarci la mattina presto o in settimana, perché, come dice il benzinaio amico dei motociclisti, "la domenica l’è gara!".In effetti, dopo una certa ora, il Passo diventa una specie di pista. Le Forze dell’Ordine altro non possono fare che disseminare di cecchini (gli autovelox) il percorso. Occhio, perché un su e giù un po’ motivato può costare come una ventina di turni al Mugello.
Gli smanettoni si accalcano attorno alla Tuono, si chiacchiera, si perde tempo. Come su tutte le altre strade dei motociclisti. Sul Muraglione incontro Carlo Cianferoni, un personaggio vero. Con Gianni Giorgi si diverte a disegnare gli ormai famosi libriccini Curve&Tornanti (www.curveetornanti.it), road book a mo’ di fumetto.


Carlo mi consiglia un succoso itinerario per raggiungere Imola, lasciando perdere il delirio del Muraglione. Inforco una Tuono e fuggo, lo stesso fa Klaus Nennewitz, Capo Progetto della moto. È un simpatico tedesco che ha preso molto dagli italiani, attitudine al wheeling e alle tagliatelle comprese. Sulla "strada della lavanda" pennelliamo traiettorie goduriose. Capisco che, progettando la Tuono, ha trovato il modo migliore per farsi costruire la sua moto preferita. Chissà se ne comprerà una… Per quanto mi riguarda, quando avrò messo nel porcellino 18.000 Euro, le 200 Tuono previste saranno già andate tutte.


Pubblicato da Spartaco Belloni, 21/05/2002
Gallery
Logo MotorBox