Autore:
Stefano Cordara


GRANDI AMBIZIONI Lo scorso anno, più o meno di questi tempi sempre a Milano, il team tutto colorato di giallo lanciava propositi bellicosi. Avevano un top rider, la moto migliore, i soldi e un organizzazione perfetta. Tutto studiato a tavolino per scalare il podio iridato. Sappiamo bene come sono andate le cose. Il folletto di Tavullia con la sua cavalcatura blu ha fatto passare tutto e tutti in secondo piano. E sebbene un terzo posto assoluto nel mondiale con Max Biaggi e le vittorie di Tamada (davanti alle straufficiali RCV del team HRC ndr) sarebbero già da incorniciare, gli obbiettivi del Team erano ancora più ambiziosi. E quest'anno?

RIVINCITA

Quest'anno si riparte con tanta voglia di rivalsa. Rivalsa del Team che sente di avere buone carte da giocarsi, rivalsa dei due nuovi piloti in giallo Alex Barros e Troy Bayliss che dopo essere stati scaricati a HRC e Ducati hanno tutte le intenzione di far vedere al mondo che non sono assolutament "bolliti" come dicono i maligni. C'è gran voglia di fare dunque, con la certezza, però che sarà durissima, perché gli altri non staranno certamente a guardare e in più quest'anno quella Ducati che nel 2003 ha fatto dannare Bayliss sembra tornata ad essere la terza incomoda, pronta ad infilarsi nell'inseguimento di Honda alla Yamaha.

RINCORSA AL TRONO

Già, perché Honda quest'anno si trova in una situazione per lei inusuale, dovrà inseguire e mettercela tutta se vorrà tornare sul trono del campionato. Per questo c'è bisogno di tutti, anche del team Pons, che si dice pronto a buttarsi nella mischia degli appuntamenti che contano. Alex pare sicuro di sé, messi alle spalle i problemi fisici che lo hanno tormentato lo scorso anno vuole tornare ad essere il pilota veloce e agguerrito che nel finale del 2003 aveva persino messo in difficoltà sua maestà Rossi.

COMBATTENTE

Troy è in fase di apprendistato, pare non aver ancora trovato il feeling con la RCV ma chi conosce da vicino il pilota australiano sa che quando ci sarà da dare battaglia non si tirerà certo indietro, anzi. L'anno scorso i proclami, quest'anno la voglia di fare. I conti come al solito li faremo alla fine intanto una gara il team Camel l'ha già vinta, quella della visibilità. Moto e piloti gialli, spiccano non poco in mezzo al gruppo, a questo punto basta stare davanti ed il gioco è fatto. Noi ovviamente glielo auguriamo, lo spettacolo ne guadagnarebbe di sicuro.

Scarica i Wallpaper di Bayliss e Barros

 
 
 
 
 
 

TAGS: team honda camel 2005