news

Superbike 2011 al Mugello l'analisi del banco


Avatar Redazionale , il 21/04/11

10 anni fa - Tutti i risultati del banco prova

Tutti i risultati del banco prova

Benvenuto nello Speciale AL MUGELLO CON LE 1000 SUPERBIKE 2011, composto da 3 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AL MUGELLO CON LE 1000 SUPERBIKE 2011 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Le potenze delle nuove 1000 fanno davvero paura e va dato atto agli ingegneri di tutte le Case di aver saputo tirar fuori valanghe di cavalli da motori regolarmente omologati e rispettosi della normativa Euro 3. I rilevamenti sono stati effettuati su un banco DIMSPort in dotazione all’officina "La nuova Freccia" gestita da Luca Carughi (ottimo ex pilota) che ci ha anche assistito in pista durante la prova in pista al Mugello. Nella tabella seguente riportiamo i risultati ottenuti nei lanci di ciascuna moto. Per livellare al massimo i rilevamenti, gli pneumatici erano uguali per tutte le moto così come la pressione di gonfiaggio per evitare che pressioni differenti potessero favorire o sfavorire qualcuno. Nei PDF Allegati potete trovare le curve e tutti i dati rilevati di ciascuna delle concorrenti.

  Potenza max ruota/giri Coppia max/giri
Aprilia 123,7 kW(168,1 cv) a 12760 giri 108,7 Nm a 10322 giri
BMW 126,5 kW (171,9 cv) a 12752 giri 109,5 Nm a 10988 giri
Kawasaki 126,5 kW (171,8 cv) a 12510 giri 105,7 Nm a 11607 giri
Mv Agusta 115,2 kW (156,6 cv) a 13613 giri 98,8 Nm a 11153 giri

L’analisi del banco è sempre fondamentale per capire come funzionano i motori e chiarisce anche molti aspetti della guida delle moto che abbiamo provato al Mugello; guardando le curve si capiscono anche molti comportamenti dei motori. Quanto ai dati assoluti si nota come BMW sia stata raggiunta da Kawasaki, la potenza alla ruota è pressoché la stessa per entrambe le moto. La Kawasaki però ha un picco di coppia inferiore e, oltrettutto, la coppia massima è raggiunta a un regime di parecchio superiore a quello della BMW. La differenza non è da poco. Nonostante le soluzioni esasperate il quattro cilindri in linea tedesco ha una “schiena” notevole, ai medi regimi ci sono momenti in cui BMW ha un vantaggio di quasi 10 cavalli e questo quando si accelera fuori delle curve, inevitabilmente, si fa sentire.

VEDI ANCHE

Ottima la performance dell’Aprilia, la potenza dichiarata non è cambiata, ma se con la prima edizione la RSV4 era in realtà un po’ lontana dal dato dichiarato. Le modifiche al motore dell’edizione 2011 (teste riviste, compressione aumentata, nuovo scarico) hanno appianato il divario e la RSV4 in nostro possesso ha superato il dato dichiarato all’albero e non è più così lontata da BMW e Kawasaki. Sempre molto favorevole la curva di coppia e l’erogazione ai medi regimi che rendono questo motore molto competitivo nei transitori.

MV Agusta non spicca nella nostra prova al banco, il 4 cilindri dell’esemplare in prova (lo stesso che abbiamo utilizzato al Mugello, il banco di tutte le moto è stato fatto dopo la prova) ha mostrato picchi di coppia e potenza leggermente inferiori rispetto alle concorrenti.  In ogni caso la progressione del 4 cilindri MV è ottima e come abbiamo visto la MV grazie a rapporti piuttosto corti e soprattutto a una buona aerodinamica riesce a spuntare un’ottima velocità massima.  


Pubblicato da Stefano Cordara, 21/04/2011
Gallery
Al Mugello con le 1000 Superbike 2011
Logo MotorBox