Autore:
Stefano Cordara
Pubblicato il 07/11/2007 ore 12:30

TRASLOCO ANNUNCIATO Se andate all'Eicma, non cercate le Husqvarna dove è sempre stata, ovvero nei pressi dello stand Cagiva/MV. "Mamma BMW" l'ha voluta vicino a sé per sottolineare il nuovo corso. È questa la prima novità di Husqvarna per il 2008. Intanto, già che c'è, il marchio varesino festeggia la conquista del mondiale Motard con il completo rinnovo della gamma.


La SM 125
125 ELETTRONICA Novità per tutte le cilindrate a partire dalla piccola SM 125 che guadagna il carburatore a controllo elettronico denominato ECS e sviluppato assieme alla Dell'Orto e che consente al motore a 2 tempi di rientrare nella normativa Euro 3, si tratta sicuramente di un sistema molto sofisticato che consente alla 125 Husky di essere all'avanguardia nel segmento. Anche le sovrastrutture cambiano con un nuovo serbatoio e nuovi convogliatori.



La SM 510
QUATTRO TEMPI CON INIEZIONE Per 450 e 510 le modifiche sono ancora più importanti, come già successo per la serie enduro anche le Motard adottano un sistema di iniezione elettronica realizzato in collaborazione con Mikuni con corpo farfallato da 42 mm. Rivisti anche in altri dettagli, i motori cambiano anche nel look con il vistoso coperchio valvole rosso. Anche la ciclistica è stata completamente rivista, cambiano telaio forcellone, leveraggi, ammortizzatore e forcella per un risparmio di peso di 4 kg. Per non trascurare niente, tutte le sovrastrutture sono nuove. Insomma le motard racing sono moto riviste dalla testa ai piedi.

610 La 610, invece, mantiene il look che già conosciamo ma, oltre a montare l'iniezione, cambia in qualche particolare per avvicinarsi ad un utilizzo più urbano. La sella ha un nuovo schiumato per migliorare il comfort, e come optional è previsto anche un cavalletto centrale (che piace tanto ai tedeschi che con queste moto ci viaggiano).


La 450 RR
RR LIMITED Per chi ama le serie speciali e super raffinate arriva la SM 450 RR, replica fedelissima della moto campione del mondo S1 con Adrien Chareyre. La RR è il massimo di quanto è in grado di offrire Husqvarna in questo settore. Ha il telaio saldato al TIG con cannotto regolabile proprio come sulla moto factory. Di serie anche il cerchio anteriore Tubeless da 16,5 con pneumatico da 120/70, mentre al posteriore (da 17") lo slick è da 170/70. Anche i freni sono al massimo, la pompa radiale 16x16 agisce su una pinza anch'essa radiale che morde un disco da 320. Raffinate le sospensioni con una forcella Marzocchi da 50 e un mono Sachs racing entrambi pluriregolabili. Il motore della RR è potenziato ed utilizza un cambio a sei marce, inoltre è equipaggiato di serie con la frizione antisaltellamento STM. Immancabile la miriade di particolari in ergal lavorati dal pieno che rendono questa supermotard davvero molto esclusiva. Se vi è venuto il prurito alle mani non aspettate troppo, la RR (che non è omologata per l'utilizzo stradale) sarà realizzata in soli 100 esemplari.


TAGS: eicma 2007 husqvarna motard 2008