MotoGp 2011

Losail Test Day 2


Avatar Redazionale , il 14/03/11

10 anni fa - Stoner e Pedrosa, Honda sempre davanti gli altri si inchinano. Ottimo Spies meno Lorenzo che sembra patire un po’ il compagno di squadra. Rossi in grave difficoltà, senza forza.

Stoner e Pedrosa, Honda sempre davanti gli altri si inchinano. Ottimo Spies, meno Lorenzo che sembra patire un po’ il compagno di squadra. Rossi in grave difficoltà, senza forza.

HONDA DA PAURA Durante i test si fanno un sacco di cose, per cui occorre sempre cercare di capire il perché di certi risultati, di certi numeri. Certo è che quelli della Honda sono assolutamente imbarazzanti. Stoner ha sparato un tempo già buono per la qualifica, Pedrosa è li a pochi millesimi. I due galletti di Casa Honda si beccano di continuo e se la gara sarà così ci sarà comunque da divertirsi.

Le Honda vanno tutte, e stanno terrorizzando il paddock, ce ne sono 4 nei primi cinque posti, intervallate solo da un fantastico Ben Spies che si becca comunque 6 decimi dai primi due (mica paglia) ma si consola rifilando mezzo secondo a Lorenzo. Grandi amici i due, niente muro nel box ma… quanto durerà? Simoncelli e Dovizioso ieri lenti oggi si riprendono le posizioni di Sepang il che per loro non è niente male.

VEDI ANCHE

SOFFERENZA ROSSI Rossi, cade ancora (riga bianca, di notte non perdona), poi rientra e fa il suo giro veloce con gomme da gara. Poi finisce la forza e fa il passo del gambero finendo tredicesimo a una vita (un secondo e tre decimi) dalla “pole” virtuale. A Valentino manca la forza, dopo 100 giri in due giorni la spalla non ce la fa e quando gli altri mettono le gomme da tempo, lui deve mollare il colpo per cui si ritrova in fondo, insomma al momento appare chiaro che per Rossi questa sarà una gara di sofferenza. Anche in Malesia aveva girato per due giorni, ma non di fila, il giorno centrale dei tre di test dove Valentino si era fermato a causa della febbre forse aveva noscosto il fatto che la spalla è ancora messa male e che per guarire ci vorrà del tempo, forse troppo tempo, perchè finché non guidi davvero al limite non capisci i veri problemi della moto e finché non capisci i veri problemi non sai come metterla a posto, anche se ti chiami Valentino Rossi.

BENE DE PUNIET La Ducati si consola con il risultato di De Puniet che dopo aver demolito due moto ieri oggi si è riscattato con una bella prestazione e finisce a 7 decimi da Stoner. Ovviamente sono sempre test non c’è in ballo nulla e va sempre contestualizzato il lavoro che i piloti fanno nei box (e questo vale per tutti), ma è chiaro che la Honda appare al momento imprendibile, soprattutto le RC212V guidate da Stoner e Pedrosa che al momento sembrano fare un altro sport.

CAMBIO EVOLUTO Lentamente arrivano anche informazioni sul cambio “evoluto” della Honda che pare abbia due marce sempre inserite (a rigor di logica quella in uso e la successiva) consentendo cambiate più veloci. Una soluzione che però ci riporta al DCT a doppia frizione utilizzato per la VFR che sfrutta lo stesso principio e che però sarebbe vietato dal regolamento. In ogni caso se vantaggio c’è pare che gli unici che lo stanno sfruttando sono Stoner e Pedrosa, due galletti che, questa è l’impressione, si beccheranno per tutto il mondiale. Finché non ne resterà soltanto uno..

1 Casey Stoner Repsol Honda Team 1:55.681
2 Dani Pedrosa Repsol Honda Team 1:55.745 +0.064
3 Ben Spies Yamaha Factory Racing 1:56.294 +0.613
4 Marco Simoncelli San Carlo Honda Gresini 1:56.433 +0.752
5 Andrea Dovizioso Repsol Honda Team 1:56.439 +0.758
6 Randy De Puniet Pramac Racing Team 1:56.445 +0.764
7 Jorge Lorenzo Yamaha Factory Racing 1:56.707 +1.026
8 Colin Edwards Monster Yamaha Tech 3 1:56.716 +1.035
9 Nicky Hayden Ducati Marlboro Team 1:56.726 +1.045
10 Hiroshi Aoyama San Carlo Honda Gresini 1:56.740 +1.059
11 Hector Barbera Mapfre Aspar Team 1:56.798 +1.117
12 Alvaro Bautista Rizla Suzuki MotoGP 1:56.931 +1.250
13 Valentino Rossi Ducati Marlboro Team 1:56.988 +1.307
14 Loris Capirossi Pramac Racing Team 1:57.345 +1.664
15 Cal Crutchlow Monster Yamaha Tech 3 1:57.730 +2.049
16 Karel Abraham Cardion AB Motoracing 1:57.846 +2.165
17 Toni Elias LCR Honda MotoGP 1:58.536 +2.855


Pubblicato da Stefano Cordara, 14/03/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox