Mercato

La Top 100 di maggio


Avatar Redazionale , il 04/06/12

9 anni fa - Nessuna ripresa, segni di recessione

Perdite pesanti anche in uno dei mesi più importanti dell’anno. Il mercato non si riprende, anzi ormai è in chiara recessione

SCUSE FINITE Niente da fare, le scuse (meteo e quant’altro) sono ormai finite e il mercato mostra chiaramente i segni di una recessione sensibili. La contrazione fatta registrare nel mese di maggio, con le immatricolazioni che si fermano a 24.660 veicoli, è decisamente pesante: siamo al -34,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Più accentuata la discesa delle moto con 7.492 pezzi e un -35,4%; mentre gli scooter, con 17.168 unità fanno segnare un -34,4%. Sulla stessa linea i risultati dei 50cc con 5.433 vendite e un -31,5%.

MAGGIO PESANTE, IN TUTTI I SENSI In termini percentuali, maggio pesa intorno al 14% del totale venduto nell’anno. E' quindi uno dei mesi più “pesanti” dell’anno, il mese in cui normalmente le vendite decollano, e per questo i segnali sono decisamente poco incoraggianti. Nessun marchio può sorridere? No, in mezzo a questo profondo rosso gli unici che possono dire di “remare contro” la crisi sono KTM (+32 immatricolazioni rispetto al 2011), Husaberg (+23 immatricolazioni) e Peugeot (+ 9 immatricolazioni). Numeri piccoli, certo, ma che in questo periodo in cui i colossi perdono almeno 1000 immatricolazioni possono essere sufficienti a stappare lo spumante.

TUTTO TROPPO CARO Caro benzina, assicurazioni impossibili (in Campania se si acquista una 125 assicurarla costa più che comprarla!) e credito al consumo completamente bloccato non sono certo di aiuto a rilanciare un mercato che fino a poco tempo fa poteva sorridere solo con i passaggi di proprietà, ormai anch'essi in calo. Del resto se si cerca una moto usata per risparmiare qualcosina ma poi si viene salassati dall’assicurazione il gioco non vale più la candela.

CALI A DUE CIFRE, DECOLLANO I MAXI SCOOTER Nei primi 5 mesi dell’anno le immatricolazioni totalizzano 96.889 veicoli con una flessione del -26,9%; di cui 64.202 scooter (-25,1%) e 32.687 moto (-30,2%). L’analisi per cilindrata conferma come segmento principale degli scooter di 125cc con 19.797 veicoli e un -26,2% di immatricolazioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Flessione più contenuta per i 150-200cc con 13.705 pezzi (-19,1%). Forte calo per i 250cc con 3.846 veicoli (-49,4%), mentre i 300-500cc perdono volumi con 18.892 unità (-43,1%) a favore dei maxi-scooter con 7.962 immatricolazioni rispetto a solo 1.200 dello stesso periodo dell’anno scorso, ciò testimonia il successo dei nuovi modelli di maggior cilindrata. È chiaro in questo caso che il TMax (mezzo più venduto in assoluto a Maggio) stia trainando il mercato.

MEDIE DIMEZZATE Per le moto risultano in discesa le diverse cilindrate, dalle più grandi, superiori ai 1.000cc con 10.384 pezzi pari al -29,5%, seguite dai modelli tra 800 e 1000cc con 8.295 unità, e un -33,1%. Le medie cilindrate tra 650 e 750cc con 6.866 moto -23,4%, le 600cc (ricordiamo però che ultimamente le medie si stanno spostando verso gli 800 cc) più che dimezzate con 1.719 moto (-57,1%). Infine le 300-500cc con 2.238 pezzi (-15%), e le 125cc con 2.094 moto e un -23,4%, che portano a casa un risultato appena migliore rispetto alla media del mercato.

PRIMAVERA DELLE AUTUNNALI Cali a due cifre anche per i segmenti, in particolare le naked con 9.221 vendite (-41,7%), le custom con 3.523 immatricolazioni (-36,2%), le sportive con 3.263 moto (-29,7%); meno decisa la flessione delle enduro che diventano il segmento più rilevante con 10.018 pezzi (-19,5%), le supermotard con 2.530 moto e un -27,8%, infine anche le moto da turismo restano in negativo con 3.310 modelli (-17,4%). Le protagoniste in questo caso sono sempre le stesse: la BMW R 1200 GS è la leader nel periodo cumulato, mentre è davvero ottima la prestazione della Honda NC700X (moto più venduta del mese), una moto che molti avevano sottovalutato ma che dimostra la vista lunga di Honda che ha capito quali potevano essere le motivazioni di acquisto di una moto (prezzo basso, look gradevole, consumi bassi) in questo periodo storico. Tra le novità arrivate ai saloni autunnali solo la NC700X e la Kawasaki ER-6N sono riuscite a issarsi nella parte alta della classifica.

QUI 50 Da gennaio a maggio sono stati venduti 19.972 50 cc, e anche in questo caso il calo è pesante: -27%. Il mercato totale delle 2 ruote a motore (immatricolazioni + 50cc), arriva a 116.861 pezzi pari al -27% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.


Pubblicato da Andrea Gatti, 04/06/2012
Gallery
Logo MotorBox