News

Dunlop: un mondo di gomma


Avatar Redazionale , il 08/03/06

15 anni fa - Nasce lo slick per tutti

Il colosso anglo nipponico presenta i programmi per il 2006: competizioni in primo piano, ma anche una attenzione sempre maggiore nei confronti del motociclista normale. Nascono la gomma specifica per motard e la slick per i turnisti.


CAMBIO VITA Dunlop cambia filosofia e si avvicina sempre più alle esigenze del popolo dei motociclisti "normali". Se nelle competizioni i pneumatici inglesi sono, infatti, sempre stati apprezzatissimi dai piloti (hanno vinto praticamente ovunque e stanno arrivando ai massimi livelli anche nella Moto GP), nell'utilizzo "normale", quello dei turnisti della domenica per intenderci, Dunlop ha la fama di gomma estremamente performante (per grip e velocità ingresso curva soprattutto) ma anche piuttosto restia al dialogo con la ciclistica della moto.

C'ERA DA LAVORARE Insomma con le Dunlop c'è sempre stato da lavorare parecchio per trovare un assetto che permettesse alla moto di rendere al meglio, anche psicologicamente. Il cambio di filosofia vuole che questo non accada più e gli ultimi prodotti (Sportmax GP e Qualifier) hanno mostrato una predisposizione ben maggiore nel comunicare il loro comportamento. Anche al pilota che non guida per vincere un mondiale, ma per puro divertimento. Questa tendenza è evidente anche nei progetti per il 2006: le novità principali si chiamano GP Racer e Redline, entrambi nascono proprio per soddisfare al meglio le esigenze dei piloti amatori.


GP RACER TRA STRADA E PISTA Il GP Racer è un prodotto omologato per circolare su strada ma con ottime performance in circuito. Si pone quindi a cavallo tra un pneumatico racing ed uno sportivo stradale. Il disegno è quello noto del D208 mentre le mescole derivano dallo Sportmax GP. L'uso del plurale non è un errore, visto che sarà disponibile in due mescole (soft/media anteriore, media/mediodura al posteriore).






REDLINE LO SLICK PER TUTTI Prendete il GP Racer cancellate il disegno ed avrete il Redline. Questo pneumatico è un po' l'uovo di Colombo, con il Redline Dunlop si inventa di fatto lo slick del pilota amatore andando incontro a tutti gli smanettoni che sono irresistibilmente attratti dal pneumatico "liscio", simbolo di prestazioni assolute. Una mossa azzeccata: gli slick "professionali" sono pneumatici altamente specifici: hanno carcassa estremamente rigida, utilizzano mescole particolari che lavorano a temperature altissime e necessitano di sospensioni racing per rendere al meglio. Sulle moto stradali (anche se supersportive) non solo non rendono al meglio ma possono anche essere controproducenti. La struttura del Redline è invece quella di un pneumatico supersportivo stradale studiato per funzionare al meglio con le ciclistiche di serie. Ovviamente non è omologato ma anche lui è disponibile in due mescole (le stesse del GP Racer) che consentiranno a chi lo vorrà di giocare al pilota.

MUTANT NATO PER LE MOTARD Da segnalare, infine l'arrivo del Mutant, studiato appositamente per le Motard urbane, ha una carcassa più flessibile più adatta al "peso leggero" delle moderne monocilindriche, mescole studiate appositamente e un disegno derivato dalle gomme rain di famiglia.


Pubblicato da Stefano Cordara, 08/03/2006
Gallery
Logo MotorBox