Abbigliamento:

Collezione Clover 2009


Avatar Redazionale , il 22/10/08

12 anni fa - Nuove tendenze con la qualità di sempre

Cambio di rotta per l'azienda vicentina, da sempre punto di riferimento per l'abbigliamento tecnico da mototurismo. La nuova tendenza è verso capi più urbani, ma senza rinunciare alla qualità

TEMPI MODERNI Clover ha costruito la propria fama di produttore d'abbigliamento tecnico, puntando a soddisfare le richieste dei mototuristi e degli utenti più sportivi, fra i più attenti alla qualità di un capo. I tempi cambiano, però, e i motociclisti di oggi vogliono che il loro abbigliamento protettivo gli permetta anche di scendere dalla moto e non sentirsi a disagio ad un aperitivo in centro o a un appuntamento di lavoro.

MODA IN MOTO Per questo, all'interno della collazione 2009 di Clover, compaiono capi inediti e destinati prorpio a chi la moto la usa quotidianamente per spostarsi in città e quindi ha bisogno di un abbigliamento protettivo ma non eccessivamente specialistico. Un abbigliamento capace anche di fare "moda" e che al suo interno nasconda tutta la tecnica e gli accorgimenti che possono risultare utili una volta in moto.


PENSATO PER LEI... Visto così, è ovvio che il pubblico femminile sia il più interessato ad un abbigliamento di questo tipo, ed è per questo che Clover ha allargato la sua gamma di capi femminili introducendo per esempio la giacca Kyoto, caratterizzata da una morbidezza accentuata sia del tessuto esterno, sia delle protezioni interne appositamente studiate per il diverso impiego di questa giacca.



...MA ANCHE PER LUI Il corrispondente maschile si chiama Dally, al quale si affianca il giaccone Stafford. Nonostante la destinazione d'uso meno specialistica, tutti questi capi mantengono la totale impermeabilità e la possibilità di estrarre l'imbottitura termica, in modo da poter essere utilizzati non solo tutti i giorni, ma anche in stagioni diverse. Il tessuto esterno è in ogni caso il Hi-Twill Clover, che mantiene doti di resistenza all'abrasione paragonabili a quelle di capi più tecnici, pur offrendo una morbidezza e una vestibilità molto superiore.



CAVALIERI D'OGGI Fra le altre novità, la nuova tuta Parsifal si presenta con un design frutto del nuovo indirizzo della comunicazione Clover, ricco di richiami al mondo del medioevo e dei suoi cavalieri. Questa tuta ha quindi un look aggressivo ma non eccessivo e, sopratttutto una confezione di qualità. La pelle è infatti trattata per essere idrorepellente ed è in doppio strato nei punti critici, una scelta costosa in termini produttivi e tipica dei prodotti top di gamma, ma che non viene fatta pagare al cliente, dato che la Parsifal verrà posta sul mercato ad un prezzo intorno ai 1000,00 euro.

GRADITO RITORNO Da segnalare, infine, un gradito ritorno. Quello del pantalone tecnico privo di membrane e imbottitura, pensato unicamente per proteggere il motociclista grazie al'uso dei migliori tessuti tecnici e di protezioni rigide nei punti critici. Si tratta del pantalone Rover, proposto al pubblico ad un prezzo intorno ai 160 euro. Per chi volesse un look meno tecnico senza rinunciare alla protezione, la proposta Clover è il jeans Jean-Sys.



Pubblicato da Redazione, 22/10/2008
Gallery
Logo MotorBox