Sport:

Campionato Italiano Velocità 2010


Avatar Redazionale , il 21/03/10

11 anni fa - Riparte il Campionato Italiano Velocità, un "mondiale in piccolo" che porta in pista team superprofessionali e piloti velocissimi. Più gare, più visibilità, più professionalità per scoprire gli eredi di Rossi.

Riparte il Campionato Italiano Velocità, un "mondiale in piccolo" che porta in pista team superprofessionali e piloti velocissimi. Più gare, più visibilità, più professionalità per scoprire gli eredi di Rossi.


O IL MASSIMO O NIENTE In Italia abbiamo una brutta abitudine. Noi lo sport lo consideriamo solo in due casi. O siamo noi a praticarlo, o altrimenti ci interessa solo quando è praticato a livelli mondiali da campioni. Nel caso degli sport a motore, F1, MotoGP e Superbike riescono a catalizzare l'attenzione di milioni di spettatori, ma appena si scende di categoria sembra che la cosa non interessi più a nessuno. Spettatori sugli spalti pochini, visibilità in TV risicata, sponsor che di conseguenza non arrivano... Insomma i campionati cosiddetti "minori” fanno una gran fatica.

ALL'ESTERO È DIVERSO E questo è un peccato perché in altri Paesi (vedi Spagna e Gran Bretagna) l'attenzione verso i campionati nazionali è molto accesa. E non è un caso che da li arrivino molti dei piloti più forti che ora calcano le piste del mondiale. Tanti inglesi nella Superbike (dove è forte la tradizione con le grosse 4T), una marea di spagnoli nelle GP. E di Italiani? Molti meno. Insomma la regola è chiara. Se hai un campionato nazionale forte e competitivo puoi crescere un vivaio di piloti che hanno più possibilità di fare carriera.


GESTITO DALLA FEDERAZIONE Lo ha capito anche la Federazione Motociclistica Italiana che da due anni si è impegnata personalmente nella gestione del CIV, con l'obbiettivo di farlo crescere fino al livello dei più accreditati campionati nazionali europei. Farlo crescere significa soprattutto dare visibilità, mantenere un livello di competitività molto elevato e aiutare i giovani ad emergere. L'anno scorso è stato un anno di rodaggio, il 2010, invece, vuole essere un anno in cui la "macchina CIV” mostrerà tutto il suo potenziale. Che è molto alto, perché anno dopo anno il CIV è sempre più ricco, spettacolare e... visibile.

GARA MINORE, SPETTACOLO MAGGIORE Il consiglio, se siete appassionati, è quello di fare una capatina in circuito per vedere le gare. Scoprirete che di minore qui non c'è proprio niente. Bagarre spettacolari, tempi di assoluto rispetto, team iperorganizzati, una lotta serratissima tra i gommisti che ormai solo qui possono dare il meglio di sé. Insomma, per vincere un Campionato Italiano occorre avere davvero talento.

PRONTO AL VIA Il CIV 2010 ha preso il via ufficialmente con la giornata di test di venerdì scorso a Monza. In quell'occasione, la Federazione Motociclistica Italiana ha illustrato novità della stagione che scatterà il prossimo 18 aprile da Vallelunga.


PIÙ GARE Aumentano le gare,quest'anno ci saranno sette prove in programma, con la novità della gara doppia nel week end del 20 giugno sul circuito del Mugello. Da segnalare anche il ritorno in calendario della gara di Imola, che va ad affiancare Vallelunga, Monza, Misano e Mugello. Tutti circuiti di livello mondiale, quindi.

ANCHE IN TV Il lavoro della Federazione è stato molto importante per quel che riguarda la visibilità. Il Campionato Italiano, per fortuna, sembra piacere sempre di più alle televisioni e così si è guadagnato la diretta. Lo scorso anno era su MotoTV, quest'anno sarà trasmesso in chiaro su Sportitalia (Superbike, Supersport e 125 GP) e Nuvolari (Stock 600 e Stock 1000), mentre MotoTV trasmetterà una differita integrale di tutte le gare il lunedì.


MONOGOMMA MA NON SOLO Lotta tra i gommisti, dicevamo. Il CIV era e resta una palestra importantissima per sperimentare nuovi pneumatici, spesso più avanzati e performanti di quelli del Mondiale dove le gomme, invece, sono uguali per tutti. Tuttavia, le categorie propedeutiche per i giovani (e sulla carta più economiche) sono monogomma. Ha iniziato lo scorso anno la Stock 600 (monogomma Dunlop), prosegue quest'anno la Stock 1000 (monogomma Pirelli).


7 GARE IN UN GIORNO A fianco delle cinque classi del campionato italiano è stato confermato il campionato Yamaha R Series suddiviso nelle categorie 600 e 1000 che si correranno con le Yamaha R6 e R1. Insomma in una sola giornata in circuito sarà possibile assistere a ben 7 gare, non male visto che il prezzo del biglietto è di soli 20 Euro... In alternativa potrete seguirlo sul sito www.civ.tv lo faremo anche noi e vi terremo informati...

Questo il Calendario del CIV 2010:
18 aprile Vallelunga; 2 maggio Monza; 19 giugno Mugello; 20 giugno Mugello; 4 luglio Misano; 19 settembre Imola; 17 ottobre Mugello.


Pubblicato da Stefano Cordara, 21/03/2010
Gallery
Logo MotorBox