News

Anteprima: Kawasaki KLV1000


Avatar Redazionale , il 05/02/04

17 anni fa -

Chi si lamentava per l'assenza nel catalogo Kawasaki di una grossa enduro, di una sportiva bicilindrica a manubrio alto e di una turistica maneggevole e versatile può considerarsi servito. A colmare queste lacune provvede, caso strano, una sola moto, la KLV1000, sorella gemella della Suzuki V-Strom 1000, che tra poco tempo farà in suo debutto dietro le vetrine dei concessionari.

IL CLONE Se nella sua linea intravvedete qualcosa di familiare non vi sbagliate. La Kavasaki KLV è infatti frutto dell'accordo che da qualche anno lega la Kawasaki alla Suzuki e riprone pari pari forme e contenuti della Suzuki V-Strom di Hamamatsu. I due modelli si differenziano in pratica solo per le colorazioni della scocca e di alcuni particolari. Oltre che per il cupolino, che è regolabile sulla Kawasaki KLV1000 e fisso (ma probabilmente ancora per poco) sulla Suzuki V-Strom.

POLIEDRICA Pur se la scheda tecnica è priva di spunti originali, i motivi di interesse comunque non mancano. La ciclistica si basa su un raffinato telaio perimetrale in alluminio e su evolute sospensioni dall'escursione ampia come su una enduro, ma pluriregolabili come si addice alle sportive più affermate. Una moto eclettica, quindi, come confermano la posizione di guida comoda e rialzata e il generoso motore da 98 CV, dotato di notevoli doti sia di tiro e che di allungo.

NUOVA VITA? Sulla carta la formula proposta dalla Kawasaki KLV1000 è di quelle vincenti ma sino ad oggi il mercato non ha regalato alla gemella Suzuki V-Strom le soddisfazioni che probabilmente avrebbe meritato. Chissà mai che le insegne della Kawasaki non portino fortuna e non riescano a regalare a questa moto una seconda giovinezza...

MOTORE

Tipo

Raffreddato a liquido, 4 tempi bicilindrico a V

Cilindrata

996 cm3

Alesaggio X Corsa

98.0 x  66.0 mm

Rapporto di compressione

11.3:1

Distribuzione

DOHC, 8 valvole

Alimentazione

Iniezione elettronica: ø 45 mm x 2

Accensione

Digitale

Avviamento

Elettrico

Lubrificazione

Forzata, a carter umido con scambiatore di calore

TRASMISSIONE

Cambio

6 rapporti

Finale

A catena

Rapporto primaria

1.838 (57/31)

Rapporti cambio:

3.000 (36/12)

1.933 (29/15)

1.500 (27/18)

1.227 (27/22)

1.086 (25/33)

0.913 (21/23)

Rapporto finale

2.411 (41/17)

Frizione

A dischi multipli in bagno d'olio, manuale

CICLISTICA

Tipo

Perimetrale in alluminio

Escursione ruota:

ant.

160 mm

post.

159 mm

Pneumatici:

ant.

110/80R19 M/C (59H)

post.

150/70R17 M/C (69H)

Inclinazione cannotto di sterzo

26.3°

Avancorsa

111 mm

Angolo di sterzo (sinistro/destro)

40° / 40°

SOSPENSIONI

Anteriori:

Tipo

Forcella a cartuccia da 43 mm

Precarico molla

Completamente regolabile

Posteriori:

Tipo

Mono ammortizzatore

Smorzamento in estensione

In continuo

Precarico molla

Completamente regolabile

FRENI

Anteriore:

Tipo

Doppio disco flottante da 310 mm

Pinze freno

A doppio pistoncino

Posteriore:

Tipo

Disco singolo da 260 mm

Pinze freno

Pistoncino singolo

DIMENSIONI      

Lunghezza

2,295 mm

Larghezza

910 mm

Altezza

1,395 mm

Interasse

1,535 mm

Altezza minima da terra

165 mm

Altezza sella

840 mm

Peso a secco

208 kg

Capacità serbatoio

22 litri

PRESTAZIONI

Potenza massima

72.0 kW (98 cv)/7,600 giri/min

Coppia massima

101 Nm (10.3 kgf·m)/6,400 giri/min


Pubblicato da Paolo Sardi, 05/02/2004
Gallery
Logo MotorBox