Pubblicato il 24/09/20

BUONE NOTIZIE, MA CON CAUTELA Giungono finalmente delle notizie sulle condizioni di Alex Zanardi dall'ospedale San Raffaele di Milano, dove il pilota e atleta paralimpico è ricoverato dallo scorso 24 luglio. L'aspetto positivo è che vengono confermati dei progressi significativi, ma non bisogna farsi prendere da facili entusiasmi: il quadro clinico del bolognese viene ritenuto ancora complesso. Ricordiamo che Zanardi ha riportato delle gravi fratture a seguito di uno scontro con un camion, avvenuto venerdì 19 giugno mentre si trovava a bordo della sua handbike in Toscana.

PRIME INTERAZIONI Nel bollettino emanato dal nosocomio milanese, si spiega come Zanardi abbia recentemente subìto un nuovo intervento al volto. Contemporaneamente, il 54enne ha iniziato i primi esercizi di riabilitazione: ''È iniziato un ulteriore percorso chirurgico volto alla ricostruzione cranio facciale. Un primo intervento è già stato eseguito con successo, alcuni giorni fa, dal professor Mario Bussi ed è già in programmazione per le prossime settimane, un secondo intervento che sarà eseguito dal professor Pietro Mortini. Inoltre, da diversi giorni Alex Zanardi è sottoposto a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici, ai quali il paziente risponde con transitori e iniziali segni di interazione con l'ambiente''.

COME STA ZANARDI Nonostante questi progressi, come detto, i medici mantengono la cautela sulle condizioni di Zanardi: ''A fronte di questi progressi significativi, i medici ribadiscono, comunque, il permanere di un quadro clinico generale complesso, sulla cui prognosi è assolutamente prematuro sbilanciarsi''.


TAGS: Zanardi