Pubblicato il 10/01/21

SUCCESSO MCLAREN E' il marchio inglese ad imporsi nella 12 ore del Golfo, gara di durata che quest'anno è stata spostata dal circuito di Yas Marina che l'aveva finora ospitata, al circuito di Al Sakhir. In Bahrain ad imporsi sono stati il pilota locale Abdullah Al Kahlifa, Ben Barnicoat e Martin Kodric sulla vettura del team 2Seas Motorsport. I tre avevano preso il comando della corsa nella sesta ora, poco prima dell'interruzione (la gara si svolge in due manche ravvicinate da sei ore ciascuna, ndr). Agguantata la pole per la secona partenza, Barnicoat ha preso poi il largo staccando le tre vetture che lo seguivano a pieni giri.

SECONDA L'ITALIANA DINAMIC Secondo gradino del podio, con un giro di ritardo, per la squadra italiana Dinamic Motorsport. La Porsche 997 del team romagnolo ha portato Stefano Monaco, Mauro Calamia e Roberto Pampanini alle spalle dei vincitori. Terza la Mercedes AMG del team RAM con alla guida Ian Loggie, Callum MacLeod e Chrostopher Froggatt.

mercedes amg villorbacorse

GIU' DAL PODIO VALENTINO ROSSI Nonostante una partenza encomiabile che l'aveva visto saltare in seconda posizione alla ripresa dopo la pausa di metà gara, Valentino Rossi ha dovuto accontentarsi del quarto posto con i suoi compagni di equipaggio Luca Marini e Alessio Salucci. I tre sono stati l'equipaggio meglio piazzato al traguardo del team svizzero Kessel racing, presente con tre Ferrari. Le altre due vetture si sono accodate alla Bentley in quinta posizione con gli italiani David Fumanelli, David Zollo ed Emanuele Tabacchi sesti davanti a Alessandro Cutrera, ''LMDV'', Marco Frezza e Nicola Cadei.

IN GT4 TRIONFA VILLORBA CORSE Nella categoria riservata alle vetture GT4 il successo è stato arpionato dalla scuderia trevigiana Villorba Corse. Si è trattato di doppietta per la compagine veneta che ha piazzato davanti a tutti la Mercedes AMG schierata come ''Trivellato Racing'' per Jean-Luc D'Auria, Benedetto strignano, Piero Randazzo e Michele Camarlinghi. Alle loro spalle ha concluso la Maserati di Anthoni e Piotr Choden, affiancati da Patrick Zamparini. La squadra italiana ha staccato di diverse tornate le tre McLaren che la seguivano.

12 ore del Golfo, Gara

  Equipaggio Auto/Team Gap
1 Al Khalifa/Barnicoat/Kodric McLaren 720S GT3 Team 2Seas 341 giri
2 Pampanini/Calamia/Monaco Porsche 911 GT3-R Team Dinamic 1 giro
3 Loggie/Froggatt/MacLeod Mercedes AMG GT3 Team RAM 2 giri
4 Rossi/Marini/Salucci Ferrari 488 Team Kessel Racing 2 giri
5 Pierce/McKay/Meyrick Bentley Continental Team Parker 3 giri
6 Cuhadaronglu/Zollo/Fumanelli/Tabacchi Ferrari 488 Team Kessel Racing 4 giri
7 Cutrera/LMDV/Frezza/Cadei Ferrari 488 Team Kessel Racing 16 giri
8 D'Auria/Strignano/Randazzo/Camarlinghi Mercedes AMG GT4 Team Villorbacorse 34 giri
9 Chodzen/Chodzen/Zamparini Maserati MC GT4 Team Villorbacorse 50 giri
10 Klingelberg/Hughes/Dahmann/Hollings McLaren 570 GT4 Team Optimum 62 giri
11 Iribe/Millroy/Moss/Osborne McLaren 720S GT3 Team Optimum 266 giri
12 Jones/Williamson/Pereira McLaren 720S GT3 Team 2Seas 315 giri

TAGS: porsche mercedes rossi mclaren Bahrain Gulf 12 Hours dinamic 2seas villorbacorse