Pubblicato il 08/12/20

CARLIN SUBITO DAVANTI A due giornate dalla fine del week end del Bahrain di Formula 1 e Formula 2, le vetture della serie cadetta si sono fermate nella pista araba mentre il resto del circus si è spostato ad Abu Dhabi dove domenica si disputerà l'ultimo Gran Premio stagionale. Motivo della permanenza sono i test invernali che la categoria minore del mondiale iridato disputerà a Sakhir. Subito è partita la girandola di piloti con i veterani che hanno cercato migliore fortuna presso altre squadre e i volti nuovi che ne hanno approfittato per macinare i primi chilometri nella serie superiore. Il team Carlin ha aperto la prima giornata installandosi subito al comando. Jehan Daruvala, vincitore della gara sprint di domenica (e forse quello più propenso a restare nella squadra per un altra stagione), ha comandato segnando il miglior tempo in 1'41.848. Subito dietro il nuovo compagno di box, Dan Ticktum, sceso dalla vettura che ha guidato quest'anno al team DAMS per salire su quella lasciata libera da Yuki Tsunoda.

DELETRAZ CON MP I due del team inglese sono stati gli unici a portarsi sotto al muro del minuto e quarantatré secondi. Al terzo posto a fine giornata si è posizionato Louis Deletraz. Lo svizzero, che quest'anno è stato una presenza costante a podio, è passato al team MP Motorsport. Solo due millesimi hanno permesso a quest'ultimo di stare davanti ad uno dei protagonisti della stagione appena conclusa. Robert Shwartzman infatti ha portato la monoposto del team Prema con cui ha già confermato di partecipare anche alla prossima stagione in quarta piazza.

robert shwartzman bahrain

BENE L'ESORDIO DI PIASTRI In casa Prema ha debuttato in Formula 2 il pilota che la squadra italiana ha laureato campione della Formula 3. Oscar Piastri ha ben figurato nella prima giornata accodandosi all'esperto compagno di box. Il pilota del vivaio Renault F1 ha preceduto di una manciata di millesimi Callum Ilott, in pista nella prima giornata con la monoposto del team Charouz Racing. L'inglese, grande sconfitto della stagione appena conclusa, aveva in breve segnato il miglior tempo. Subito nella top ten Ralph Boschung, al via l'anno prossimo con Campos e rientrato anzitempo causa assenza di Jack Aitken lo scorso week end. Alle sue spalle Guan Yu Zhou, Felipe Drugovich e Christian Lundgaard. Diverse le bandiere rosse che hanno interrotto la giornata causate dallo stop lungo la ista di Matteo Nannini, Clement Novalak e David Beckmann. La prima giornata di test è partita in ritardo a seguito di ben tre rinvii. Dopo che le vetture erano scese in pista regolarmente alle ore 9.00 (locali) si è atteso fino alle 13.30 per non meglio precisate ''verifiche alle postazioni e alle dotazioni dei commissari di percorso'' che hanno subito fermato l'attività in pista.

Test Sakhir, Day 1

Pos Pilota Team Tempi
1 Jehan Daruvala Carlin 1'41.848
2 Dan Ticktum Carlin 1'41.954
3 Louis Deletraz MP Motorsport 1'42.251
4 Robert Shwartzman Prema Racing 1'42.253
5 Oscar Piastri Prema Racing 1'42.424
6 Callum Ilott Charouz Racing 1'42.450
7 Ralph Boschung Campos Racing 1'42.480
8 Guan Yu Zhou UNI-Virtuosi 1'42.520
9 Felipe Drugovich UNI-Virtuosi 1'42.718
10 Christian Lundgaard ART GP 1'42.856
11 Liam Lawson Hitech GP 1'42.879
12 Lirim Zendeli MP Motorsport 1'42.907
13 Juri Vips Hitech GP 1'42.972
14 Marcus Armstrong DAMS 1'43.018
15 Clement Novalak Trident 1'43.049
16 Theo Pourchaire ART GP 1'43.075
17 Roy Nissany DAMS 1'43.078
18 Logan Sargeant Campos Racing 1'43.137
19 David Beckmann Charouz Racing 1'43.309
20 Matteo Nannini HWA Racelab 1'43.497
21 Roberto Merhi HWA Racelab 1'44.179
22 Marino Sato Trident 1'44.428

TAGS: formula 2 Bahrain Deletraz Shwartzman Ticktum Prema daruvala carlin