Pubblicato il 04/12/20

QUALIFICA DA BRIVIDI E' stata una sessione di qualifica che potrebbe avere serie ripercussioni sul campionato quella andata in scena sul circuito di Sakhir in occasione dell'ultimo round stagionale della Formula 2. La series cadetta, al pari della Formula 1, correrà anche questo week end sulla pista medio-orientale. Unica modifica, il cambio del layout della pista. La sessione che ha determinato l'ultima griglia di partenza stagionale ha vissuto il suo momento più intenso quando il capoclassifica Mick Schumacher è entrato in contatto con Roy Nissany.

BANDIERA ROSSA Il tentativo tardivo di portarsi davanti in staccata al pilota della Trident ha innescato il contatto tra i due. Entrambi sono finiti in testacoda ed hanno riportato diversi danni alle vetture. Il tedesco, che guida la classifica generale con 14 punti di vantaggio alla vigilia degli ultimi decisivi round, potrebbe incorrere in una penalità qualora i commissari attribuissero a lui delle responsabilità per l'accaduto. Il pilota Prema scatterà dalla diciottesima posizione in griglia.

POLE A TSUNODA Il giapponese del vivaio Red Bull ha fatto quasi il gioco di Schumacher impossessandosi della pole. Se quest'ultima fosse finita nelle mani di Callum Ilott il vantaggio si sarebbe ridotto in classifica generale e l'inglese sarebbe partito con il vantaggio di avere pista libera davanti a sé. Così non è stato: anche il pilot dell'UNI-Virtuosi non ha brillato e la sua partenza nella gara lunga avverrà dalla nona piazzola. Remote, ormai, le chance di titolo per Tsunoda che dovrebbe vincere entrambe le gare e sperare in un improbabile doppio-zero dei rivali per mettere le mani sul titolo.

PRIMA FILA MAZEPIN In prima fila con Tsunoda vi sarà Nikita Mazepin. I due hanno qualche conto in sospeso dopo la lite dentro e fuori la pista di Spa. Proveranno a mettersi in evidenza nel round conclusivo anche Jehan Daruvala e Robert Shwartzman. Un posto al sole lo cercheranno anche Christian Luundgaard e Felipe Drugovich dalla terza fila. Chance ormai nulle per Dan Ticktum, ottavo. Un testacoda di Luca Ghiotto ha causato la prima interruzione con bandiera rossa. La gara lunga della Formula 2 si correrà domani, sabato 5 dicembre, alle ore 13.05.

Sakhir, Qualifica

Pos Pilota Team Tempi
1 Yuki Tsunoda Carlin 1'02.676
2 Nikita Mazepin Hitech GP 1'02.798
3 Jehan Daruvala Carlin 1'02.807
4 Robert Shwartzman Prema Racing 1'02.822
5 Felipe Drugovich MP Motorsport 1'02.841
6 Christian Lundgaard ART GP 1'02.849
7 Artem Markelov HWA Racelab 1'02.947
8 Dan Ticktum DAMS 1'02.954
9 Callum Ilott UNI-Virtuosi 1'03.014
10 Louis Deletraz Charouz Racing 1'03.062
11 Guan Yu Zhou UNI-Virtuosi 1'03.075
12 Marino Sato Trident 1'03.116
13 Pedro Piquet Charouz Racing 1'03.147
14 Luca Ghiotto Hitech GP 1'03.166
15 Marcus Armstrong ART GP 1'03.169
16 Giuliano Alesi MP Motorsport 1'03.194
17 Theo Pourchaire HWA Racelab 1'03.228
18 Mick Schumacher Prema Racing 1'03.270
19 Roy Nissany Trident 1'03.317
20 Ralph Boschung Campos Racing 1'03.403
21 Guilherme Samaia Campos Racing 1'03.552
22 Sean Gelael DAMS 1'03.738

TAGS: