Logo MotorBox
ROAR: Blomqvist sigla la prima pole dell'era GTP
IMSA

ROAR: Blomqvist sigla la prima pole dell'era GTP


Avatar di Marco Borgo , il 23/01/23

1 settimana fa - A Daytona il primo assaggio delle LMDh con Porsche, Cadillac e BMW a inseguire Acura

A Daytona il primo assaggio delle LMDh con Porsche, Cadillac e BMW a inseguire Acura

ACURA SUBITO VELOCE Si apre in Florida la nuova stagione dell'IMSA Weathertech Sportscar Championship con la tradizionale gara di apertura: la 24 ore di Daytona. Il campionato nord-americano ci offrirà un antipasto della battaglia in pista tra LMDh che quest'anno comincerà a riversarsi anche nel mondiale WEC. Ad assicurarsi la pole position al termine dei 'Roar Before the Rolex 24', consueti test collettivi e qualifiche che precedono la gara, è stato Tom Blomqvist sull'Acura del team di Michael Shank con cui vinse l'anno passato. L'inglese ha preceduto la prima delle Porsche del team Penske, precisamente quella guidata da Felipe Nasr, per meno di un decimo. Problemi per la seconda vettura che a pochi minuti dalla fine è incappata in un'uscita di pista. Al terzo posto si è piazzata l'Acura del Wayne Taylor racing che si è messa alle spalle le due Cadillac di Ganassi. Inseguono per ora le due BMW curate dal team di Bobby Rahal. In classe LMP2 la miglior prestazione è stata siglata da Ben Keating che con l'Oreca del PR1 ha preceduto entrambe le vetture del TDS Racing. Nella classe LMP3 il Sean Creech Motorsport si riconferma padrone della categoria imponendosi su Andretti e Performance Tech.

MERCEDES IN EVIDENZA Ben la casa della stella anche se due vetture di classe GTD si sono posizionate davanti ai Pro. Il team Winward, ad opera di Philip Ellis, e il SunEnergy1 hanno portato le loro AMG GT3 davanti alla vettura gemella del Weathertech Racing ma con equipaggio 'pro'. Quattro decimi il ritardo dell'Aston Martin Vantage dell'HRT. Buon mix dunque tra le vetture delle due classi GT. Non ha brillato particolarmente la Lamborghini con l'equipaggio di ufficiali composto da Andrea Caldarelli, Mirko Bortolotti, Jordan Pepper e Romain Grosjean anche se nel complesso il marchio italiano sembra aver avuto difficoltà a trovare la performance. Sempre guardando ai colori italiani troviamo subito dietro Cetilar racing con la nuovissima Ferrari 296 seguita dalla seconda Lamborghini Iron Lynx. Più giù la seconda Ferrari di AF Corse mentre ancor più indietro si è piazzato il team Risi. La 24 ore di Daytona scatterà sabato 28 gennaio nella serata italiana.

Qualifica


Pubblicato da Marco Borgo, 23/01/2023
Tags
Gallery