Autore:
Andrea Minerva

IL RITORNO DI “UCCI” Il 26° Rally Adriatico aprirà la stagione del Cirt, acronimo di Campionato Italiano Rally Terra, ma la notizia più importante e attesa è il rientro alle gare di Paolo Andreucci, da quest’anno Coach Peugeot e motorsport ambassador della Casa del Leone. Nonostante questi ruoli ufficiali e di grande prestigio, l’11 volte campione italiano rally non ha ancora nessuna intenzione di “appendere il casco al chiodo” ed eccolo quindi al via della Serie tricolore delle gare su terra, naturalmente alla guida di una Peugeot 208 T16, gommata Pirelli, il bolide che così tante soddisfazioni ha dato al campione garfagnino e che si propone ancora oggi come un’auto decisamente competitiva e affidabile. Al fianco di “Ucci” non ci sarà questa volta Anna Andreussi, sua storica copilota e compagna di vita, ma Rudy Briani, mantovano di nascita e garfagnino d’adozione, “navigatore” di grande esperienza in particolare nelle gare in fuoristrada. La 208 T16 che si appresta a scendere in gara al Rally Adriatico non è una vettura ufficiale di Peugeot Sport Italia, il programma in questo caso è affidato al main sponsor Peletto Racing team, mentre la stessa T16 sarà gestita in gara dalla struttura Mm Motorsport per conto della Scuderia Maranello Corse.

LA GARA La partenza del 26° Rally Adriatico è prevista per la giornata odierna (venerdì 3 maggio), ma la gara vera e propria scatterà domani mattina con la prima delle 11 prove speciali previste. Il chilometraggio totale previsto dagli organizzatori è di 318,06 km, 93 dei quali sono quelli destinati ai tratti cronometrati che andranno a delineare la classifica della gara. La prima prova speciale, la “Colognola 1” prenderà il via alle ore 09.17 mentre l’ultima, la “Dei laghi”, scatterà per il primo concorrente alle 18.34. La cerimonia di partenza e quella d’arrivo del Rally Adriatico, come da tradizione, si svolgeranno nella città di Cingoli. Tradizionalmente questa gara propone grandi temi d’interesse, sia dal punto di vista tecnico che agonistico, ai quali questa volta si aggiunge naturalmente la presenza di Paolo Andreucci e della Peugeot 208 T16 che dovranno affrontare un gruppo di avversari tanto nutrito quanto agguerrito.


TAGS: paolo andreucci Peugeot 208 T16 R5 Peugeot Sport Italia anteprima rally adriatico

Allegato Dimensione
Distanze e tempi rally adriatico 2019.pdf 267 Kb
Elenco iscritti rally adriatico 2019.pdf 217 Kb
Programma Rally Adriatico 2019.pdf 1260 Kb