Petit Le Mans: Mazda a segno ma il titolo va all'Action Express
IMSA

Petit Le Mans: Mazda a segno ma il titolo va all'Action Express


Avatar di Marco Borgo , il 14/11/21

1 settimana fa - Felipe Nasr e Pipo Derani si laureano campioni sulla Dallara-Cadillac

Felipe Nasr e Pipo Derani si laureano campioni sulla Dallara-Cadillac. Corvette chiude l'era GT Le Mans

CANTO DEL CIGNO Si chiude con una vittoria nella prestigiosa Petit Le Mans, la 10 ore che ha archiviato la stagione 2021 dell'IMSA Weathertech Sportscar Championship, l'avventura della Mazda nei prototipi in nord-America. Nell'ultima gara stagionale andata in scena nella giornata di ieri, la vettura nipponica ma progettata e seguita in pista dallo staff della Multimatic, si è imposta con un sorpasso sul finale. Il ritmo c'era ma problemi tecnici ne hanno rallentato il passo nella corsa sul circuito mozzafiato di Road Atlanta. Il successo è andato dunque a Oliver Jarvis, Johnathan Bomarito e Harry Tincknell mentre la questione titolo si è risolta a favore dell'Action Express, contrapposto al Wayne Taylor. Ennesima affermazione dunque per la Dallara-Cadillac che con il duo brasiliano composto da Felipe Nasr e Pipo Derani - affiancati nella gara lunga da Mike Conway - regalano il titolo alla vettura italo-americana mentre l'Acura del team Taylor deve accontentarsi del terzo posto dopo una battaglia letteralmente senza esclusione di colpi. Giù dal podio la seconda auto dell'Action Express mentre il team Ganassi si accoda con la vettura (l'anno prossimo saranno due) su cui Kevin Magnussen ha lasciato il posto a Earl Bamber a causa di problemi di salute. Una penalità post-gara ha deciso il risultato della classe LMP2 con il team PR1/Mathiasen costretto a cedere il primo posto al Tower a seguito di un contatto tra Mikkel Jensen e Gabriel Aubry. Non cambia l'esito della corsa al titolo con il PR1 che ha avuto vita facile a causa dell'enorme vantaggio con cui si è presentato all'ultima gara stagionale. Fuori dopo pochi minuti l'Oreca del team ERA in uno schianto abbatsanza pesante contro le protezioni. In LMP3 - lo ricordiamo presenti solo nelle gare lunghe - si è imposto il team Riley.

nasr derani nasr derani

CORVETTE CHIUDE UN'ERA Termina ufficialmente il lungo corso delle vetture GTE, in America inserite nella classe GT Le Mans, e derivate dalle GT2. Dall'anno prossimo vi sarà la classe GT3-Pro ad accompagnare la minore GT Daytona. La Corvette ha messo le mani sul titolo con Jordan Taylor e Antonio Garcia, coinvlti in contatti al pari della seconda vettura, ma agilmente campioni a causa delle molte gare sprint in cui hanno corso senza rivali. Nella corsa conclusiva la Porsche ha fatto doppietta con le due vetture iscritte dal team Proton con le insegne di Weathertech Racing. Il successo è andato a Cooper MacNeil, Mathieu Jaminet e Matt Campbell. A seguire la seconda 911 di Estre/Christensen/Makowiecki. Gara d'addio anche per la BMW che, diversamente dalla Corvette, non continuerà non continuerà in GT3. La casa tedesca ha chiuso in terza e quinta posizione e ora si concentrerà sul programma LMDh.

porsche team pfaff porsche team pfaff

CONTATTO DECISIVO A segnare la lotta in classe GT Daytona un contatto multiplo tra più vetture - e una Corvette della classe superiore - che ha messo fuori gioco diversi concorrenti tra cui la Lamborghini Huracan del Grasser guidata da Michele Beretta. In gara il successo è andato all'Aston Martin dell'Heart of Racing con Roman De Angelis, Ross Gunn e Ian James. Seconda posizione e titolo di classe per la Porsche 911 del Pfaff guidata da Laurens Vanthoor e Zach Robichon. La prima delle due Lexus, sopravvissute al groviglio citato prima, ha chiuso sul gradino basso del podio.

Petit Le Mans, Gara (top five di classe)

Pos. Classe Equipaggio Auto/Team Gap
1 DPi Jarvis/Tincknell/Bomarito Riley/Mazda Team Multimatic 410 giri
2 DPi Nasr/Conway/Derani Dallara/Cadillac Team A.Express 3.297
3 DPi Taylor/Albuquerque/Rossi Oreca/Acura Team Wayne Taylor 3.702
4 DPi Johnson/Kobayashi/Pagenaud Dallara/Cadillac Team A.Express 30.681
5 DPi Van der Zande/Bamber/Dixon Dallara/Cadillac Team Ganassi 1 giro
6 LMP2 Farano/Aubry/French Oreca/Gibson Team Tower 3 giri
7 LMP2 Keating/Jensen/Huffaker Oreca/Gibson Team PR1/Mathiasen 3 giri
8 LMP2 Thomas/Nunez/Merrill Oreca/Gibson Team WIN 4 giri
9 LMP2 McGuire/Boyd/Smith Oreca/Gibson Team Un.Autosport 5 giri
43 LMP2 Merrimann/Tilley/Dalziel Oreca/Gibson Team ERA 389 giri
11 LMP3 Robinson/Fraga/Andrew Ligier/Nissan Team Riley 19 giri
12 LMP3 Balogh/Grist/Pigot Ligier/Nissan Team JRIII 20 giri
16 LMP3 Cox/Murry/Bleekemolen Ligier/Nissan Team Riley 23 giri
17 LMP3 Archer/Vande/Hanratty Duqueine/Nissan Team FastMD 29 giri
27 LMP3 Pflucker/Kvamme/Rzadzinski Duqueine/Nissan Team Forty7 54 giri
13 GTLM MacNeil/Jaminet/Campbell Porsche 911 RSR Team Weathertech 20 giri
14 GTLM Estre/Christensen/Makowiecki Porsche 911 RSR Team Weathertech 20 giri
15 GTLM Edwards/Krohn/Farfus BMW M8 Team Rahal/Lettermann 21 giri
17 GTLM Milner/Tandy/Sims Corvette C8R Team Pratt&Miller 29 giri
32 GTLM DePhilippi/Eng/Spengler BMW M8 Team Rahal/Lettermann 129 giri
19 GTD DeAngelis/Gunn/James Aston Martin Vantage Team HRT 32 giri
20 GTD Robichon/Vanthoor/Kern Porsche 911 GT3-R Team Pfaff 32 giri
21 GTD Megennis/Montecalvo/Veach Lexus RCF Team Vasser/Sullivan 32 giri
22 GTD Morad/De Quesada/Juncadella Mercedes AMG Team Alegra 33 giri
23 GTD Hindman/Long/Heylen Porsche 911 GT3-R Team Wright 34 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 14/11/2021
Tags
Gallery
Logo MotorBox