Pubblicato il 24/03/21

STAGIONE AL VIA Riparte da dove aveva concluso la passata stagione il nuovo campionato di Formula 2. In Bahrain - dove le vetture hanno riposato nel periodo invernale trascorso tra i test di fine stagione dopo la tappa conclusiva dello scorso dicembre, e le prove collettive pre-stagionali di due settimane fa - questo fine settimana si alzerà il sipario sulla nuova stagione della serie cadetta con numerose novità.

Formula 2, Budapest 2019: Mick Schumacher (Prema) si difende da Matsushita (Carlin)

TRIPLA GARA, MENO ROUND La prima novità della stagione 2021 della serie minore della Formula 1è la riduzione del numero di tappe stagionali che quest'anno saranno otto, sempre al seguito del grande circus. Questo per svincolarsi dalla Formula 3, anch'essa sempre assieme al mondiale di Formula 1 ma non più negli stessi week end della sorella maggiore per permettere ai team di ridurre i costi del personale. Lo ''spazio'' maggiore di tempo disponibile in pista sarà sfruttato aggiungendo una corsa al week end di entrambe le categorie, un po' come già succede da alcuni anni in altre categorie minori. Si avranno quindi due gare sprint al sabato, mentre la 'Feature Race' con pit stop obbligatorio si correrà la domenica mattina prima del Gran Premio di Formula 1. Dopo il Bahrain si correrà a Montecarlo per passare poi per Baku, Silverstone, Monza, Sochi, la novità Jeddah in Arabia Saudita e finale a Yas Marina. Balza all'occhio l'enorme lasso di tempo, praticamente due mesi, che trascorrerà tra la prima e la seconda tappa, tra la terza e la quinta e tra la sesta e la penultima.

robert shwartzman bahrain

ESPERTI ALLA PROVA DEL NOVE La stagione avrà certamente i suoi favoriti della vigilia, ovvero quei piloti che già sono emersi nel corso della passata stagione e quest'anno non potranno mancare l'appuntamento con le parti alte della classifica. Occhi puntati dunque su Robert Shwartzman, compagno del campione Mick Schumacher lo scorso anno e serio pretendente al titolo se avesse disputato una stagione più lineare - non sempre per colpa sua - lo scorso anno. Anno decisivo anche per Guan Yu Zhou, riconfermato al team UNI-Virtuosi dopo le belle prestazioni dello scorso anno, e che al suo fianco avrà Felipe Drugovich, atteso al salto di qualità. Formazione incisiva per il team Carlin che ha assoldato Dan Ticktum al fianco di Jehan Daruvala. Sarà curioso seguire la stagione di un ex pilota Red Bull molto competitivo al fianco di un pilota attualmente parte del team austriaco, ma finora non troppo impressionante. Ci si attendono conferme anche da Christian Lundgaard, lo scorso anno esordiente, ma capace di qualche acuto, che avrà al suo fianco un giovane interessante quale Theo Pourchaire. Il più 'pulcino' della covata dei campioni di domani ha esordito nelle tappe finali la scorsa stagione a soli 17 anni. Guilherme Samaia ha lasciato Campos per passare da Charouz mentre Marcus Armstrong, altro uomo Ferrari, è passato in DAMS dove avrà come compagno Roy Nissany.

christian lundgaard

VOLTI NUOVI Compagno ''scomodo'' per il russo al team Prema, pilota del Ferrari Driver Academy, sarà Oscar Piastri, campione uscente della Formula 3 e spinto dalla filiera Alpine (ex Renaulr, ndr). Team tutto Red Bull invece per l'Hitech che accoglie Juri Vips, l'anno scorso arrivato dopo le peripezie dovute al COVID che gli hanno precluso la stagione in Superformula, e il giovane Liam Lawson. Line-up rinnovata al team MP che avrà Richard Verschoor e Lirim Zendeli, entrambi ex F3. Il team Charouz porterà al debutto David Beckmann mentre avrà una formazione fresca il team Campos che ritrova Ralph Boschung, fermo un anno intero nel 2019, e farà debuttare il campione della Formula Regional Gianluca Petecof. Due debuttanti, entrambi italiani, per il team HWA Racelab che ha scelto Matteo Nannini e Alessio Deledda. L'altra squadra italiana, la Trident, ha scelto di tenersi ancora Marino Sato, mentre sulla seconda monoposto schiererà l'esordiente Bent Viscaal.

jehan daruvala

DIRETTA TV SU SKY Confermata la diretta televisiva di ogni singola sessione in pista dalle prove libere fino alla gara lunga di ogni week end sulle reti SKY dedicate alla Formula 1. La Formula 2 aprirà la stagione venerdì 26 marzo con le prove libere alle ore 11.00 (italiane) e le qualifiche alle ore 14.25. Sabato le due gare si disputeranno alle ore 11.20 e 17.40, quest'ultima con l'inversione dei primi dieci dell'ordine di arrivo di Gara 1. Domenica la corsa conclusiva alle ore 12.45 con lo schieramento dettato dalle qualifiche del venerdì.


TAGS: art schumacher formula 2 Prema al sakhir carlin hitech